4.1 C
Milano
08. 12. 2022 23:53

Goodman: dall’Australia a Novate Milanese

Pronto a sorgere il Novate Logistics Center, ecco di cosa si tratta

Più letti

«Milano è la città giusta per la crescita di questi modelli di business, sia in termini di struttura che in termini di appeal e fermento della domanda». Così parlò Stefano Fierro, country manager di Goodman Italia, sviluppatore australiano quotato alla borsa di Sydney ma attivo in Italia, in particolare nell’area della città metropolitana del capoluogo lombardo. Non è un caso che a Novate Milanese verrà realizzato il Novate Logistics Center, pensato per la logistica urbana e le sue esigenze.

Goodman, dall’Australia al Novate Logistic Center

Grazie alla sua posizione strategica, vicinissimo alla città e alle principali vie di comunicazione (A52, A8 e A4, oltre alla stazione ferroviaria di Novate Milanese), il centro ti permetterà di raggiungere oltre tre milioni di persone con appena mezz’ora di macchina, coprendo un’ area dove la spesa complessiva è stimata in 12,3 miliardi di euro per il food & beverage e 3,7 miliardi di euro per l’abbigliamento. Dal centro logistico si raggiungono 8,2 milioni di abitanti in un’ora di macchina e almeno 7,4 milioni in un’ora di camion. 

Il Novate Logistic Center a Novate Milanese a firma di Goodman
Il Novate Logistic Center a Novate Milanese a firma di Goodman

Come e dove verrà realizzato l’immobile 

L’immobile sarà realizzato secondo i più recenti standard qualitativi di mercato e nel rispetto dei più alti livelli di sostenibilità ed efficienza energetica, al fine di ottenere la certificazione Excellent Breeam. I consumi energetici saranno ridotti attraverso l’utilizzo di materiali isolanti e sistemi di condizionamento ad alte prestazioni: saranno costantemente monitorati attraverso un sistema di gestione BMS-Building.

Il riuso dell’energia generata in loco con impianto fotovoltaico

Le esigenze operative, invece, saranno soddisfatte attraverso il riutilizzo dell’energia generata direttamente in loco da un impianto fotovoltaico installato sul tetto e in grado di produrre fino a 444 kWp. La dotazione di sostenibilità del futuro centro logistico Goodman è completata da una serie di stazioni di ricarica per veicoli elettrici, elevati rapporti aero-illuminanti per consentire la massima illuminazione naturale possibile all’interno dell’edificio e ampie aree di sosta per i dipendenti.

In breve

FantaMunicipio #13: da orti abusivi a spazi verdi. La nuova classifica

Un paio di sopralluoghi per gli spazi verdi in città hanno ridato attenzione a due aree della città su...