20.3 C
Milano
27. 05. 2022 06:14

A Milano la scuola è “occupata”: i ragazzi si prendono anche il liceo Beccaria

Proseguono le occupazioni a Milano: questa mattina gli studenti si sono impossessati del liceo Beccaria. Le loro richieste al ministro Bianchi

Più letti

A Milano una settimana caratterizzata da occupazioni. Dopo il liceo Carducci, il Vittorio Veneto e il Boccioni, oggi è stato il giorno del liceo Beccaria. A differenza delle precedenti occupazioni gli studenti hanno virato questa volta su una protesta di moral suasio: hanno organizzato un’assemblea davanti ai cancelli ed hanno letto pubblicamente le loro richieste.

liceo carducci liceo beccaria
Il liceo Carducci occupato alcuni giorni fa

Liceo Beccaria occupato, le richieste degli occupanti

«Non è una protesta contro il nostro liceo ma una mobilitazione studentesca, comune alle altre a Milano e Roma, per aumentare la visibilità e aprire un dialogo con il ministro Bianchi – hanno dichiarato gli organizzatori -. È una causa comune, studenti e professori, per questo ci fa piacere se i professori collaborano con noi».

Una collaborazione che si sta realmente concretizzando al Liceo Beccaria. Infatti, gli studenti stanno realizzando al momento nel cortile della scuola alcuni dibattiti e laboratori in cui sono coinvolti gli stessi insegnanti.

«L’occupazione è un’iniziativa molto forte, ma per troppo tempo siamo rimasti in silenzio, isolati- si legge in un comunicato degli studenti – nelle nostre stanze, spesso alle prese con disagi e fragilità. Abbiamo scelto l’occupazione, in quanto atto di protesta incisivo ed esplicito, per far sentire la nostra voce e reclamare il nostro diritto a una scuola inclusiva, sicura e attenta alle nostre necessità, per ripensare il post pandemia».

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...