8 C
Milano
03. 12. 2021 18:20

Ufficiale, Lombardia in zona gialla da lunedì: tutto quello che cambierà

Più letti

Il monitoraggio dell’Istituto Superiore di Sanità conferma il passaggio della Lombardia in zona gialla. Le nuove misure entreranno in vigore da lunedì 26 aprile, come da ultimo decreto approvato dal Consiglio dei Ministri. La comunicazione del governatore Attilio Fontana: «Sono convinto che sapremo non disperdere questa opportunità». Insieme alla Lombardia – stando ai dati – passeranno in giallo Abruzzo, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Molise, Marche, Piemonte, Provincia Autonoma di Bolzano, Provincia Autonoma di Trento, Puglia, Toscana, Umbria e Veneto, in arancione ci dovrebbero finire Basilicata, Calabria, Sicilia, Valle d’Aosta, in rosso la sola Sardegna.

Spostamenti. Conoscere la colorazione dei territori diventa fondamentale per comprendere in che modo saranno liberi o meno gli spostamenti. Da Milano, infatti, si potrà viaggiare liberamente nelle altre zone gialle, mentre per recarsi in un territorio arancione o rosso servirà l’autocertificazione dei motivi di urgenza, lavoro o salute. Per chi vorrà viaggiare per altre motivazioni (turismo), occorrerà comprovare un tampone negativo entro le 48 ore precedenti o l’avvenuta vaccinazione oppure una dichiarazione che attesti di aver contratto il Covid nei sei mesi prima.

Cambiamenti. Di fatto, da lunedì a Milano e in Lombardia potranno riaprire i bar e i ristoranti, a pranzo e a cena ma solo all’aperto, i cinema, i teatri e le sale concerto (capienza massima 1.000 persone all’aperto, 500 al chiuso con mascherine obbligatorie e protocolli rigidi), così come i musei. Tutto sempre nei limiti del coprifuoco dalle 22.00 alle 5.00 del mattino.

Scuole e università. Per quanto riguarda le scuole, saranno tutte riaperte con didattica in presenza almeno al 70% nelle superiori. Negli atenei è prevista la ripresa in presenza di tutte le lezioni ed esami.

Sport. In attesa della riapertura di palestre e piscine, da lunedì scatta il via libera per tutti gli sport di contatto all’aperto (niente docce per l’uso di spogliatoi).

In breve

Milano, disagi in vista: sciopero nazionale dei mezzi contro il Green Pass

Ferrovieri e autisti dei mezzi pubblici incrociano nuovamente le braccia. Per il prossimo venerdì 3 dicembre è stato indetto...