21.9 C
Milano
19. 05. 2022 01:05

Milano, Priorità alla scuola torna in piazza. E già si prevede un autunno caldo

Primo presidio per chiedere maggiori certezze e sicurezza sul futuro degli studenti

Più letti

Neanche il tempo di iniziare, che genitori e studenti sono già sul piede di guerra. Quest’oggi si è tenuto il primo presidio di “Priorità alla scuola” per chiedere maggiori certezze e maggiori sicurezze per il futuro degli studenti e soprattutto evitare il ritorno della Dad.

Priorità alla Scuola: “Ci avete rotto il tempo pieno”

Genitori e studenti si sono ritrovati questa sera in piazza Castello dove hanno esposto un cartello simbolico con lo slogan: “Ci avete rotto il tempo pieno“. I motivi per scendere in piazza sono diversi. A partire dalle cosidette classi pollaio che creano condizioni di sovraffollamento e rendono più semplice la diffusione del contagio. Nella sola Milano dopo la prima settimana di lezioni circa 40 classi erano già in isolamento.

priorità alla scuola

Sul tema dell’isolamento poi viene chiesta una revisione: nonostante gran parte degli studenti sopra i 12 anni siano già vaccinati i protocolli di sicurezza sono rimasti pressoché identici. La scuola si portà con sé vecchi problemi che si collegano a quelli nuovi dettati dalla pandemia: le carenze strutturali di gran parte degli edifici italiani non rendono le classi un luogo sicuro soprattutto in un periodo come questo.

Così facendo si allunga nuovamente l’ombra della DAD sugli studenti, con tutto il carico di disagio psicofisico che ha portato con sè nell’ultimo anno. I genitori e i ragazzi di Priorità alla Scuola promettono un “autunno caldo” se non verranno prese dei provvedimenti.

 

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...