27.8 C
Milano
14. 08. 2022 20:29

Musei, mostre e biblioteche: da domani accesso solo con carta d’identità e green pass

In alternativa alla certificazione verde si può presentare il certificato di guarigione dal covid o il risultato negativo del test

Più letti

Arrivano dal Comune le disposizioni per l’accesso a musei, altri istituti e luoghi della cultura e mostre per la giornata di domani.  Il Decreto-Legge n. 105 del 23 luglio 2021 prevede che è necessario esibire il proprio documento di identità in corso di validità assieme a tre opzioni in alternativa: la certificazione verde Covid-19 – conosciuta anche come Green Pass – comprovante l’inoculazione almeno della prima dose vaccinale Sars-CoV-2, il certificato che attesti la guarigione dall’infezione da Sars-CoV-2 con validità di 6 mesi, il risultato negativo di un test molecolare o antigenico rapido con al virus Sars-CoV-2 con validità 48 ore.

palazzo reale musei civici

I bambini sono i 12 anni sono esenti

Le disposizioni non si applicano ai bambini di età inferiore ai 12 anni e ai soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica: tutte le informazioni sono sul sito www.dgc.gov.it. In tutte le sedi l’accesso è contingentato, con obbligo di mascherina e previa misurazione della temperatura e igienizzazione delle mani. La prenotazione per l’ingresso ai musei civici alle mostre (online sui siti di ogni singola mostra) resta consigliata.

Resta obbligatoria la prenotazione per le biblioteche

Nelle sedi del Sistema Bibliotecario resta obbligatorio prendere un appuntamento per accedere alle aree a scaffale e alle postazioni di studio e lettura. In alcune rionali, in base ai flussi di pubblico, può essere richiesto l’appuntamento anche per il ritiro dei prestiti, mentre la restituzione è sempre libera.

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...