24.6 C
Milano
18. 05. 2022 22:35

Palazzo Marino è in rosso. Sala: «Ci serve aiuto dal governo»

Le finanze di Palazzo Marino vacillano. Il sindaco Beppe Sala chiede aiuto al governo per non tagliare i servizi ai milanesi

Più letti

I due anni di pandemia si fanno sentire anche sui bilanci di Palazzo Marino. Tanto che il sindaco Beppe Sala ha chiesto pubblicamente la necessità di un intervento statale per non chiudere il prossimo bilancio in rosso.

Palazzo Marino, servono 200 milioni dal governo

«Nella pubblica amministrazione – ha dichiarato Sala a Il Giorno – i costi sono quasi tutti fissi e in questo momento non si possono tagliare i servizi, sarebbe grave, i ricavi non sono fissi perché in questo momento noi paghiamo le difficoltà soprattutto perché non abbiamo i dividendi, in particolare da Sea, e perché nel trasporto pubblico c’è meno bigliettazione. Io non so in questo momento come possiamo chiudere il bilancio di quest’anno e non ci sono altre vie che l’intervento del governo».

palazzo marino sala

In sostanza, il primo cittadino ha fatto intendere che senza nuovi utili sarà difficile mantenere tutti i servizi per i cittadini milanesi. Proprio per questo Palazzo Marino ha bisogno di un supporto dal governo.

Nei due anni precedenti proprio i ristori promossi dall’esecutivo avevano permesso a Milano di non creare buchi nelle casse comunali. Tuttavia, ora la questione sembra più che mai incerta. «Ad oggi – ha concluso Sala – il governo non parla ancora di interventi ma è chiaro che non può essere così. Abbiamo avuto circa 450 milioni di cosiddetti ristori nel 2020, più di 450 milioni nel 2021 e ad oggi zero, questo non è possibile. In questo momento teniamo duro e io non taglio una riga di costi ma se il governo non dovesse intervenire sarebbe un grande problema».

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...