2.4 C
Milano
06. 12. 2022 08:11

Un nuovo scandalo nella Sanità Lombarda: il Gruppo San Donato faceva la “cresta” sulle protesi

La Guardia di Finanza ha scoperto una truffa del Gruppo ai danni della Regione: i dettagli

Più letti

Un nuovo scandalo colpisce la Sanità Lombarda. Protagonista della vicenda è il Gruppo San Donato che secondo quanto ricostruito dagli inquirenti avrebbe fatto «la cresta sulle valvole aortiche».

La vicenda. È questo il contenuto di un’intercettazione risalente al 2017 in cui Massimo Stefanato, responsabile all’epoca dell’ufficio acquisti del Gruppo San Donato, riferiva che ad un primario di cardiologia fosse saltato in mente di andare a raccontare certi fatti al Comitato Etico del San Raffaele: «Il professor Antonio Colombo ha detto che l’ospedale San Raffaele fa la cresta sulle valvole aortiche per via delle note di credito, non si spiega perché tale importo non venga girato alla Regione».

truffa gruppo san donato

Secondo la Procura di Milano questo giro illegale sulle valvole costituirebbe una truffa da ben 34 milioni di euro alla Regione. Infatti nonostante non fossero state girate le note di credito, la Regione rimborsò le protesi per tutto il periodo compreso dal 2013 al 2018.

Lo scandalo poi avrebbe proporzioni non da poco: nell’indagine sono coinvolte ben 8 strutture del gruppo San Donato.

Recidivo. Stefanato, arrestato nel 2019, non era nuovo a certi giri illeciti. L’anno scorso venne incarcerato per un’altra truffa sulle forniture di farmaci, che avrebbe costretto il gruppo San Donato a restituire 10 milioni di euro alla Regione.

In breve

FantaMunicipio #12: Ied e Politecnico avanti tutta in città

Sono le università come Ied e Politecnico- e i progetti ad esse correlate - a spingere Milano in una...