20.6 C
Milano
17. 05. 2022 02:26

Assalto ai supermercati per scorte di cibo, sale la preoccupazione

Scene già viste due anni fa che tornano e fanno effetto: è ripartito l'assalto ai supermercati milanesi per fare scorte di cibo e beni

Più letti

Scene già viste due anni fa che tornano e fanno effetto. Sta ripartendo – e c’era chi sosteneva fosse oramai una psicosi superata – l’assalto ai supermercati milanesi per fare scorte di cibo e beni sugli scaffali. Il motivo? La preoccupazione per l’aumento generale dei prezzi, l’ansia di una guerra neanche troppo lontana, la paura di rimanere senza prodotti di prima necessità.

La scorta al supermercato come forma di sicurezza

In queste settimane – caratterizzate dalla forte preoccupazione dei cittadini milanesi per quanto sta succedendo in Ucraina a seguito dell’invasione russa – sono tornate a fare capolino nei supermercati le insegne che razionano gli acquisti: “Massimo due bottiglie di olio per scontrino” si legge in alcuni store di Milano che, presi d’assalto dai clienti, si sono visti costretti a limitare gli acquisti dei prodotti.

supermercato

Una forma di psicosi dovuta anche ai messaggi quotidiani che i cittadini ricevono dai media e dalle cosiddette “catene social” che ci raggiungono direttamente sui telefonini, innescando un circolo di ansia che crea il panico e porta a gesti sproporzionati come la scorta di beni di prima necessità. Passano gli anni ma le cattivi abitudini rimangono.

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...