22.3 C
Milano
21. 07. 2024 07:18

Bambino con due padri, il tribunale di Milano blocca la trascrizione dell’atto di nascita

Brutte notizie per tutte le famiglie arcobaleno che continuano a lottare

Più letti

Alla vigilia del weekend del Milano Pride è arrivata una brutta notizia per un bambino con due padri e in generale per tutte le famiglie arcobaleno che continuano a lottare per il riconoscimento dei figli delle coppie Lgbt.  Il palazzo di giustizia di Milano ha bloccato infatti la trascrizione dell’atto di nascita di un bambino nato all’estero attraverso la gestazione per altri, nella fattispecie appunto di due uomini. Lo stop, arrivato dall’ottava sezione del Tribunale civile, riguarda la parte del documento sul genitore non biologico della coppia gay.

Bambino con due padri, l’annullamento

La motivazione, scrive il tribunale, sta nel fatto che «il piccolo è venuto alla luce ricorrendo alla gestazione per altri, nonostante la normativa italiana la vieti e quindi vieti altresì la trascrizione dell’atto di nascita per quel che riguarda il padre non biologico. Il ruolo di quest’ultimo viene comunque riconosciuto facendo ricorso al principio, affermato dalla Corte Costituzionale nel 2022, della adozione in casi particolari, ovvero della ‘stepchild adoption».

omofobia, Milano Pride 2022 - Foto di Roberta Gianfrancesco LR Famiglie arcobaleno famiglie omogenitoriali
Milano Pride, omofobia

Bambino con due padri, il precedente a Padova

Quello di Milano non è il primo caso: la Procura di Padova nei giorni scorsi aveva chiesto di annullare la trascrizione di 33 atti di nascita di bimbe e bimbi venuti al mondo all’estero grazie alla gestazione per altri. «Un atto di nascita registrato con due mamme – aveva detto il procuratore padovano Valeria Sanzari – va contro la legge e il pronunciamento della Cassazione».

Bambino con due padri, le parole di Sala

Beppe Sala a fine marzo aveva deciso di scendere in campo contro lo stop alle registrazioni dei figli di coppie omogenitoriali, le cosiddette famiglie arcobaleno. Il sindaco di Milano lo aveva fatto  direttamente al parlamento europeo di Bruxelles. Non solo: aveva fatto sapere che insieme ad altri primi cittadini Dem sarebbe tornato a trascrivere i bimbi all’anagrafe. 

In breve

Il Municipio 1 vince il FantaMunicipio 2024, il presidente Abdu: «Tuteliamo le identità dei singoli quartieri»

Il FantaMunicipio di Mi-Tomorrow di quest’anno ha visto trionfare il Municipio 1 guidato dal 2021 dal presidente Mattia Abdu...