5.3 C
Milano
06. 12. 2021 12:04

Esposto contro la ciclabile di corso Buenos Aires: Sala risponde

L'assessore alla Pubblica Sicurezza, Riccardo De Corato, ha presentato un esposto in Procura sulla tanto discussa pista ciclabile di corso Buenos Aires. Non è tardata ad arrivare la replica di un deluso Sala

Più letti

L’assessore regionale alla Sicurezza della Regione Lombardia, Riccardo De Corato (Fratelli d’Italia), ha presentato un esposto alla Procura della Repubblica sulla nuova pista ciclabile realizzata dal Comune di Milano nel centro della città, tra corso Venezia e corso Buenos Aires.

Atto. «Stamattina in qualità di assessore regionale alla Sicurezza stradale, ho presentato un esposto alla Procura della Repubblica di Milano per segnalare la vicenda della pista ciclabile realizzata in parte di corso Venezia e corso Buenos Aires dal Comune di Milano – ha spiegato l’ex vicesindaco -. Questo esposto è stato fatto affinché la magistratura verifichi se sussistono i requisiti come l’ordinanza e le planimetrie, che a nostro avviso mancano, per modificare la viabilità del tratto stradale preso in considerazione».

Firme. «Con la petizione online, iniziata alcune settimane fa, contro questa corsia dedicata alle bici – aggiunge l’assessore – abbiamo raggiunto le 1.600 adesioni. Da domani, inoltre partirà la raccolta firme in piazza Oberdan, ‪dalle 15.00 alle 18.00‬, per dire no ad una pista ciclabile realizzata nella foga “green” della Giunta che crea danno ai commercianti, ingorghi del traffico e insicurezza per gli stessi ciclisti».

La risposta di Sala. Il primo cittadino non ha gradito la mossa dell’assessore De Corato.«Se siamo arrivati a questo punto ne prendo atto, ma è evidente che ciò rappresenta una svolta negativa nella relazione tra Regione e Comune – scrive Sala sul proprio profilo Facebook -. Suppongo che prima di agire (De corato, ndr) con una modalità così anomala abbia avvisato il presidente Fontana».

In breve

Milano, disagi in vista: sciopero nazionale dei mezzi contro il Green Pass

Ferrovieri e autisti dei mezzi pubblici incrociano nuovamente le braccia. Per il prossimo venerdì 3 dicembre è stato indetto...