8.2 C
Milano
04. 12. 2022 20:05

Crisi di governo, salta la promessa per Milano-Cortina?

Il premier Draghi si era detto disponibile a entrare nella Fondazione

Più letti

Uno degli ultimi incontri di Mario Draghi prima di una ormai (quasi) acclarata crisi di governo che dovrebbe concretizzarsi oggi al Senato ha riguardato il futuro di Milano-Cortina 2026.

Crisi di governo, tra gli ultimi atti di Draghi l’incontro per Milano-Cortina. E ora?

Il presidente del Consiglio ha infatti incontrato il sindaco di Milano, Giuseppe Sala e i presidenti della Lombardia, Attilio Fontana, e del Veneto, Luca Zaia. Sul tavolo il possibile ingresso dell’esecutivo nella Fondazione. «Abbiamo chiesto al governo di entrare nella fondazione, Draghi ha aperto a valutare questa ipotesi», ha dichiarato Fontana, ipotesi poi confermata dal collega Zaia e da Sala. «Tutti comprendono che è un’opportunità. Spero facciano riferimento al modello Expo», si è augurato il primo cittadino milanese.

milano-cortina

«Un incontro positivo – lo ha definito Zaia – C’è disponibilità al dialogo anche per un ingresso nella partita in maniera importante del Governo. Il Presidente del Consiglio terrà sicuramente presente le nostre richieste e spero che ne consegua un provvedimento per un suo ingresso formale. A noi servirebbe non solo per un fatto estetico, ma soprattutto legato all’operatività. Oltre all’aspetto finanziario qui il tema centrale è l’operatività: in una partita così importante come quella dei Giochi Olimpici di Milano Cortina 2026, che darà visibilità internazionale al Paese e intercetterà almeno 3 miliardi e mezzo di persone nel mondo, trovo corretto che il Governo sia presente nei gangli della governance dell’Olimpiade, condividendo con noi tutte le strategie».

La rincorsa all’esecutivo si è resa necessaria dopo che ai tempi dell’assegnazione l’allora governo Conte decise di non fare lo stesso passo. «È stato anomalo che il governo a suo tempo in carica avesse deciso di non entrare nella Fondazione – racconta Fontana – Riteniamo fondamentale la sua presenza, i tempi adesso sono cambiati: credo sia importante che l’esecutivo ne faccia parte. Continueremo a sentirci per fornire tutti i dettagli utili a raggiungere questo obiettivo».

In breve

FantaMunicipio #12: Ied e Politecnico avanti tutta in città

Sono le università come Ied e Politecnico- e i progetti ad esse correlate - a spingere Milano in una...