6.1 C
Milano
01. 12. 2021 22:15

Fontana: «Dal Governo uno schiaffo in faccia ai lombardi»

Più letti

«Comunicare ai lombardi e alla Lombardia, all’ora di cena, che la nostra regione è relegata in fascia rossa senza una motivazione valida e credibile non solo è grave, ma inaccettabile». Così il presidente della Lombardia, Attilio Fontana, commenta la decisione del Governo di istituire la zona rossa in tutta la Regione a partire da venerdì prossimo, 6 novembre, per almeno due settimane.

«A rendere ancor più incomprensibile questa decisione del Governo sono i dati attraverso i quali viene adottata – continua Fontana -: informazioni vecchie di dieci giorni che non tengono conto dell’attuale situazione epidemiologica. Le richieste formulate dalla Regione Lombardia, ieri e oggi, dunque – conclude il governatore – non sono state neppure prese in considerazione. Uno schiaffo in faccia alla Lombardia e a tutti i lombardi. Un modo di comportarsi che la mia gente non merita».

In breve

Sciopero Atm di 4 ore: lavoratori contro il Green Pass, chiedono tamponi gratis

Possibile sciopero Atm per venerdì 3 dicembre a Milano. Le organizzazioni sindacali Ugl Autoferro e Ugl Ferrovieri hanno proclamato...