22.9 C
Milano
14. 07. 2024 01:02

Ilaria Salis è tornata in Italia nella casa di famiglia a Monza

Il rientro è stato possibile grazie alla sospensione del processo a suo carico

Più letti

Ilaria Salis, eurodeputata eletta con Alleanza Verdi e Sinistra, è tornata in Italia nella casa di famiglia a Monza a pochi giorni dal suo compleanno. Il rientro, avvenuto insieme ai suoi genitori a bordo di una Volvo, è stato possibile grazie alla sospensione del processo a suo carico e alla rimozione del braccialetto elettronico, indossato dal 23 maggio.

Ilaria Salis carcere Budapest
Ilaria Salis

La storia di Ilaria Salis

Nata a Milano il 17 giugno ’84 e cresciuta a Monza, Ilaria Salis è una figura nota per il suo impegno antifascista sin dai tempi della scuola, quando a diciott’anni ha contribuito alla fondazione di un centro sociale. Laureatasi con lode in Scienze storiche e poi in Filologia, letterature e storia dell’antichità, Salis ha sempre mantenuto un forte impegno sociale e politico. Il suo arresto in Ungheria a febbraio 2023, durante una manifestazione contro neonazisti, ha suscitato grande attenzione internazionale.

Il calvario di Ilaria Salis

Durante la sua permanenza in Ungheria, Ilaria Salis è stata accusata di far parte dell’associazione criminale tedesca “Hammerbande” e di essere coinvolta in attacchi violenti contro estremisti di destra. Nonostante le pesanti accuse, Salis ha sempre proclamato la sua innocenza, rifiutando proposte di patteggiamento e subendo un duro trattamento carcerario. La sua storia ha scatenato polemiche e dibattiti politici, soprattutto dopo essere stata mostrata in tribunale in condizioni umilianti.

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

La nuova vita di Ilaria Salis

Il ritorno di Ilaria in Italia segue la sua recente elezione al Parlamento Europeo, ottenuta con 178.202 preferenze. La sua candidatura, promossa dai leader di Alleanza Verdi e Sinistra Nicola Fratoianni e Angelo Bonelli, aveva l’obiettivo specifico di ottenere l’immunità parlamentare per proteggerla dalle persecuzioni legali. Ora, con la libertà ritrovata, Salis si appresta a continuare la sua lotta per i diritti civili e la giustizia sociale, con il sostegno continuo della sua comunità e dei suoi sostenitori.

In breve

FantaMunicipio #38: mai come quest’anno Milano da numero uno, vince il Municipio 1

In una agguerrita edizione del FantaMunicipio è il Municipio 1, quello del centro storico, guidato dal presidente Mattia Abdu...