7.8 C
Milano
05. 12. 2021 14:44

Lombardia con dati da zona bianca: occupazione intensive al 2,3%

Più letti

“La curva in Italia sta crescendo, c’è un segnale di lenta ripresa del numero di nuovi casi: c’è una crescita in molte Regioni, anche se la crescita è più limitata rispetto alle settimane precedenti, e sempre la fascia 10-29 è quella più colpita”. Lo ha detto il presidente dell’Istituto superiore di sanità, Silvio Brusaferro, alla conferenza stampa sull’analisi dei dati del Monitoraggio della Cabina di Regia.

Cala, anche se di pochissimo, l’indice Rt nazionale: il valore segna questa settimana 1,56, mentre la scorsa settimana era 1,57. Il dato è comunque importante perché segna la prima flessione dopo settimane di crescita dell’indice di contagio. Continua invece a crescere l’incidenza, che passa da 58 casi ogni 100mila abitanti a 68.

Nessuna Regione o Provincia autonoma supera questa settimana la soglia critica di occupazione dei posti letto per pazienti Covid in terapia intensiva o area medica. Tuttavia, secondo il monitoraggio dell’Iss-Ministero della Salute all’esame della Cabina di regia, il tasso di occupazione in intensiva e’ leggermente in aumento, al 3%.

Per quanto riguarda la Lombardia, l’incidenza sui 100mila abitanti è passata da 39,4 a 45, quindi al di sotto delle medie nazionali. L’occupazione dei posti di terapia intensiva è al 2,3%, mentre quella degli altri reparti ospedalieri è al 3,7%, ben lontani dalle medie rispettivamente del 10% e 15% che farebbero scattare la zona gialla.

In breve

Milano, disagi in vista: sciopero nazionale dei mezzi contro il Green Pass

Ferrovieri e autisti dei mezzi pubblici incrociano nuovamente le braccia. Per il prossimo venerdì 3 dicembre è stato indetto...