18.5 C
Milano
17. 05. 2022 04:08

Lukaku al Chelsea: i tifosi dell’Inter lo ‘cancellano’ dalle strade di Milano

Imbrattato il murales che raffigurava l'attaccante belga, i tifosi in coro: "Di divino, nel calcio che conta, è rimasto solo il rapporto tra la "maglia" ed i tifosi".

Più letti

Avanza il calciomercato dell’Inter ma la cessione di Lukaku al Chelsea ha scatenato l’ira della Curva Nord, la frangia più estrema e storica dei tifosi nerazzurri. I quali hanno deciso di imbrattare il gigantesco murales che si trova nei pressi di San Siro, nello specifico in quella via dei Piccolomini sita proprio alle spalle della Curva Nord allo Stadio Meazza. «Cancellando», di fatto, l’attaccante belga dalle strade della città.

Lukaku al Chelsea, la rabbia della Curva Nord 

Ma la Curva Nord non si è fermata a questo, anzi. Ha anche pubblicato un post sulla propria pagina Facebook dove ha deciso di esporre, a chiare lettere, la propria posizione: «Lavori in corso… – si legge – Di divino, nel calcio che conta, è rimasto solo il rapporto tra la “maglia” ed i tifosi. Giocatori, società ed allenatori sono solo degli strumenti, non sono l’essenza. Loro passano, noi restiamo».

L’esortazione a guardare oltre e l’offensiva contro Lukaku 

La Curva Nord prosegue nel suo messaggio cercando di spronare anche il resto dei tifosi: «Interista medio datti una svegliata!! – si legge ancora – Caro Lukaku, da te ci saremmo aspettati un comportamento più onesto e trasparente. Ma, nonostante ti avessimo accolto e protetto come un figlio, come uno di noi, anche tu ti sei dimostrato come tutti gli altri, inginocchiandoti di fronte al denaro. Ti auguriamo il meglio, anche se non sempre l’avidità paga. Adesso remiamo tutti nella stessa direzione, anche perché, altrimenti, anche per chi rimane, il messaggio è abbastanza chiaro: “CI AVETE TUTTI ROTTO I COGLIONI ». Testa bassa e pedalare. L’INTER PRIMA DI TUTTO. CN69».

La ricerca di un nuovo attaccante

Di certo quanto accaduto non ha però fermato la società nerazzurra, che ha comunque deciso di cedere Lukaku al Chelsea anche per poter sistemare parzialmente i problemi di bilancio con i 115 milioni di euro che il club inglese ha deciso di versare nelle casse societarie. Oggi potrebbe essere la giornata buona per l’annuncio della firma dell’ormai ex centravanti nerazzurro con la società londinese. L’Inter, intanto, cercherà una valida alternativa sul mercato: tutti gli occhi sono puntati su Edin Dzeko della Roma. Tutti sperano che la cessione di Lukaku al Chelsea possa essere ormai già il passato.

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...