27.1 C
Milano
16. 05. 2022 13:57

Un altro flop per i manifestanti No Green Pass a Milano: partecipazione in calo

Il blocco delle forze dell'ordine funziona: sempre meno manifestanti No Green Pass a Milano. Anche se continuano a fioccare fermi e denunce...

Più letti

La strategia messa in atto dal questore Giuseppe Petronzi funziona. Per il secondo sabato consecutivo i manifestanti No Green Pass a Milano devono rinunciare al corteo: la disposizione a tenaglia delle forze dell’ordine ha impedito ancora una volta agli oppositori alla certificazione verde di assembrarsi e marciare verso piazza Duomo.

Manifestanti No Green Pass a Milano: meno di mille persone

C’è un senso di scoraggiamento tra i manifestanti No Green Pass a Milano: ieri in piazza c’erano meno di mille persone. Un gruppo di irriducibili composto da 300-400 persone ha tentato un corteo verso le 16, cercando di anticipare gli agenti. A nulla è servito, gli uomini in divisa li hanno bloccati in piazza Fontana sbarrando la strada al serpentone.

Non sono mancati momenti di tensione. Alla fine della giornata sono state identificate 257 persone, avviato l’iter per due Daspo urbani, 31 ordini di allontanamento, 49 multe per occupazione di aree urbane e due denunce. Quest’ultime sono state inflitte ad un 58enne per resistenza ed ad un 62enne che si è rifiutato di fornire le proprie generalità. Si è potuto assistere anche ad una scena piuttosto comica: una donna ha “addentato” il dito di un agente per sfuggire dal blocco.

Una strategia efficace

Da quando il Viminale ha imposto l’obbligo di manifestazioni statiche la situazione nel capoluogo meneghino si è totalmente normalizzata. I manifestanti No Green Pass a Milano sono sempre meno ed è venuta meno anche la presenza di gruppi politici. Nelle ultime due settimane è mancata la presenza degli anarchici e degli estremisti di destra, elementi importanti, che grazie anche alla loro esperienza di mobilitazioni, erano riusciti a dare ai cortei maggiore imprevedibilità creando diversi disagi in città.

Sorge spontaneo chiedersi se il movimento No Green Pass sia in una fase di riflusso. L’unica certezza al momento è che livello di tensione stia calando, con buona pace degli irriducibili oppositori alla “dittatura sanitaria”.

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...