20.3 C
Milano
27. 05. 2022 05:03

Metropolitana di Milano: accordo da 30 milioni di euro, la linea rossa terminerà a Monza Bettola

A settembre ripartiranno i lavori, si va verso la conclusione di una lunga Odissea

Più letti

La linea rossa della metropolitana di Milano terminerà al nuovo capolinea di Monza Bettola. Dopo tanti anni di parole, promesse e lavori mai terminati, finalmente sembra essere giunti al momento di svolta. Il Comune di Milano, infatti, ha deciso per l’integrazione del finanziamento per poter concludere i lavori di riqualificazione della stazione stessa di Monza Bettola, che sarà dunque il nuovo capolinea della linea rossa.

La metropolitana di Milano e il nuovo capolinea di Monza Bettola

Il finanziamento arriva al termine di un accordo che è stato raggiunto tra gli interpreti in campo. Da una parte Metropolitane Milanesi, l’impresa costruttrice della metropolitana stessa. Dall’altra la società Immobiliare Europea, titolare dell’intervento del centro commerciale. La nuova stazione avrà anche un ruolo strategico, visto che sarà anche l’interscambio con la M5. Motivo per il quale si è dovuti cercare una nuova intesa, dal momento che viene richiesta anche la modifica della struttura della galleria di scavalco fra la Rossa e la Lilla. Nell’hub, oltre al centro commerciale, vi sarà un parcheggio di interscambio.

Un accordo da oltre 30 milioni di euro 

L’accordo prevede un importante esborso economico: 7,1 milioni di euro vengono messi dal Comune di Milano, mentre altri 15 dal Ministero delle Infrastrutture e Mobilità sostenibile (Mims) e da Regione Lombardia 9,2 milioni di euro, per un totale di 31,3 milioni di euro. «Questo accordo rappresenta un passo avanti decisivo per la realizzazione del prolungamento della M1 Sesto FS-Monza Bettola – dichiara Marco Granelli assessore alla Mobilità e per la realizzazione di una stazione strategica per il territorio e per la mobilità dell’area a nord di Milano, nodo di interscambio tra traffico privato, linee di superficie, linee metropolitane della Brianza e di gran parte della mobilità del comparto nord-est di Milano, da dove proviene il maggior numero di spostamenti e di auto verso Milano».

Lavori mai terminati e spesso interrotti 

I lavori si erano interrotti più volte negli anni scorsi per i problemi con le imprese, le bonifiche, la sovrapposizione di diversi progetti come il centro commerciale e i parcheggi. Nel gennaio 2021, MM e l’impresa avevano raggiunto un accordo per la stazione nel territorio di Sesto San Giovanni, permettendo la ripresa dei lavori che ad oggi sono quasi completati. Lavori che verranno ripresi a settembre e che permetteranno, una volta ultimati, di portare la prima Metropolitana di Milano a nord di Sesto San Giovanni, ai confini con i comuni di Cinisello Balsamo e Monza, e in corrispondenza di importanti arterie stradali come la A4, la Milano-Lecco e la Rho-Monza, oltre che i nuovi capolinea delle linee extraurbane dei bus della Brianza.

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...