4.9 C
Milano
27. 01. 2023 13:23

Milan in Wonderland: 10 esperienze magiche da non perdere a Milano

Gli ultimi in ordine di tempo ad aprire saranno il Balloon Museum e il Bubble World, ma la città è ormai sede da tempo di speciali musei, scenografici e altamente instagrammabili. Per sentirsi un po’ come Alice nel paese delle meraviglie.

Più letti

Musei speciali a Milano, l’arte è gonfiabile

Il primo museo al mondo di inflatable art

Dopo Roma e Parigi, sbarca a Milano dal 23 dicembre fino al 12 febbraio 2023, gli spazi di Superstudio in via Tortona 27 l’atteso POP AIR by Balloon Museum, con un nuovo allestimento dinamico che coinvolge, con le sue opere, un ambiente di oltre seimila metri quadrati, grazie a opere inedite e site-specific, selezionate dal team curatoriale di Balloon Museum, composto da professionisti operanti nel mondo dell’arte, della cultura e della comunicazione.

Balloon Museum

Ogni installazione inflatable, attraverso l’interazione con il visitatore, crea nuovi spazi di socializzazione fisica, digitale e culturale. La persona è, infatti, al centro di un percorso che coinvolge i suoi sensi generando stupore, curiosità e riflessioni su tematiche della contemporaneità. Soggetti dalle sembianze zoomorfe animano il percorso espositivo con tinte accese e forme anticonvenzionali e fuori scala. Tra questi si inserisce Airship Orchestra di Eness, tribù di figure dall’aspetto ironico e giocoso tra le quali passeggiare e vivere un’esperienza sonora, in cui dialogano luce e musica.

POP AIR by Balloon Museum
Superstudio, via Tortona 27
balloonmuseum.world

Le mille bolle blu

Bubbleverse fantastici e immaginari

Un percorso multisensoriale e interattivo tra piscine giganti in cui tuffarsi, universi di realtà virtuale, simulatori di volo in mongolfiera, oceani di bolle e palloncini. La mostra immersiva a tema bolle arriva a Milano il 21 dicembre con oltre 10 sale a tema bolle che accenderanno la fantasia e permetteranno di scoprire come, dall’infinitamente piccolo all’infinitamente grande, l’intero universo sia fatto di bolle.

Bubble World

Si va dalla Bubble Getaway, una stanza con diversi tipi di bolle create con il sapone e l’UV da uno speciale robot, all’Oceano di bolle, una vera e propria sala oceanica con bolle e palloncini di ogni tipo in cui tuffarsi e trovare la via d’uscita, fino alla Bubble Bath Pit, una vasca da bagno gigante in cui immergersi tra palloni morbidi sovradimensionati e giocattoli giganti a forma di bolla. Seguono l’Infinity Room, una stanza di specchi senza confini grazie alla tecnologia 3D di punti e pianeti LED, e le Bouncing Cells, una stanza composta da 45 elementi riflettenti e iridescenti che, se colpiti, rimbalzano e cambiano i loro riflessi.

Bubble World
Lampo Scalo Farini, via Valtellina
feverup.com

Non è vero!

Il mondo dell’inaspettato

Un universo che inganna i sensi e, allo stesso tempo, offre l’opportunità di imparare qualcosa di nuovo sulla mente. È il Museo delle illusioni, poco distante dalla Centrale, succursale italiana di una serie di 33 musei aperti in tutto il mondo, da New York a Dubai, dal croato Roko Zivkovic dopo il successo del primo, fondato a Zagabria nel 2015. Un’esperienza nuova attraverso inesplorate illusioni, come il salto nel Vortex Tunnel, per perdere la testa e credere di dover lottare faticosamente anche per fare un solo passo in avanti.

Museo delle illusioni

La passerella sembra oscillare ma è ferma e stabile. C’è poi la Stanza del Sottosopra e quella dell’Infinito che sfida alle leggi della gravità e della fisica per scattare foto in ogni posa. Stupefacente è anche la collezione di ologrammi, per guardare da vicino ogni illusione ottica e osservare attentamente ogni installazione. Le nostre illusioni sono un modo insolito e divertente per ricordare che le convinzioni sul mondo che ci circonda spesso non sono altro che una distorsione della realtà. Da visitare anche Playroom per provare rompicapo stimolanti ed educativi.

Museo delle illusioni
Via Luigi Settembrini, 11
moimilano.it

Bim bum, click, selfie!

Dedicato ai social addicted

Nel mondo l’esigenza di scattare selfie e pubblicarli è in continuo aumento; si stima la pubblicazione sui social di circa 100 milioni di selfie al giorno. La SelfieRoom milanese, uno studio video-fotografico con diversi ambienti permette di dare libero sfogo alla fantasia nello scattare selfie e realizzare video da pubblicare sui social. La location ha una superficie di circa 250 metri quadrati, dei quali quasi 200 interamente dedicata agli allestimenti.

selfie room

Gli utenti possono scattarsi selfie in una dimensione alternativa fatta di una piscina piena di diecimila palline gialle con gonfiabili a forma di fenicotteri rosa, ciambelle giganti, all’interno di una vera cabina telefonica inglese sullo sfondo di Londra, fingere di essere stati imprigionati e tanto abbracciare peluches inaspettati e tante altre diverse ambientazioni allestite in una quindicina di set. Le luci a led sono adatte agli scatti con lo smartphone e sparse si possono trovare ring light, le luci a cerchio da influencer. Occorre prenotare online ed è possibile rimanere all’interno per un’ora.

SelfieRoom
Via Cesare Battisti 8, Pero (Mi)
selfieroom.click

Sogno o son desto

Fra design, creatività e tecnologia

Fino al 18 dicembre a Milano è possibile visitare il MOD | Museum of Dreamers, una mostra dedicata ai sognatori che trasforma l’onirico in realtà, le aspirazioni in ispirazione, gli spazi in piattaforme per sognare. È un percorso emozionale di 15 installazioni immersive che vi invita a realizzare i vostri sogni e inseguire le vostre passioni, uno spazio per condividere i propri desideri e vincere le proprie paure.

Museum of Dreamers

Ideato dalle designer Elena e Giulia Sella fondatrici di Postology, agenzia di brand e retail experience milanese, il progetto prevede l’unione di intrattenimento, design, creatività e tecnologia. La mostra, connotata dalla forte estetica contemporanea e dal grande impatto visivo si snoda in un percorso emozionale lungo il quale ognuna delle installazioni artistiche è legata ad un messaggio motivazionale con una precisa ambizione: rieducare alla cultura dei sogni. La mostra ha luogo in Piazza Beccaria, dove un tempo sorgeva Coin Excelsior e si sviluppa su oltre 2.000 metri quadri.

MOD | Museum of Dreamers
Piazza Beccaria
museumofdreamers.com

Il faro della resilienza

Interactive fun-house

Dopo Admission To Be Yourself e Don’t call me baby, Beautiful Gallery ha inaugurato a Milano Lighthouse. Sempre nella stessa location, la mostra celebra la resilienza che ci ha sempre contraddistinto come popolazione. Il faro è il simbolo della speranza, della certezza di un nuovo inizio: quando non c’era il GPS, il faro rappresentava la fine del viaggio per mare, spesso burrascoso e pieno di pericoli. Viviamo in un periodo storico pieno di grandi rotture di scatole, e questa mostra è dedicata a tutti quelli che guardano sempre avanti, nonostante tutto.

Un nuovo modo di vivere l’arte, in maniera totalmente immersiva, facendo diventare il visitatore il vero protagonista delle opere che trasforma il social-distancing in un punto di forza. Quindici ambienti ad alto tasso di divertimento dove tuffarsi, saltare, giocare, scattare belle foto e registrare un TikTok. Non resta che togliersi le scarpe e farsi trasportare sotto un arcobaleno di colori e di emozioni interattive. Lighthouse resterà aperto almeno fino al Salone del Mobile 2023.

Beautiful Gallery
Via Bergognone, 26
beautifulgallery.it

Natale in arrivo al binario 4

Un viaggio a bordo dell’Orient Express

In carrozza si parte, destinazione Natale! Via della Spiga ospita da alcuni giorni un negozio delle meraviglie ispirato all’Orient Express, il treno con eleganti carrozze che viaggiava attraverso terre fantastiche. L’idea è di Vincenzo Dascanio, il flower designer dei vip che ha mixato il mood vintage del treno a vapore agli sfarzi dell’atmosfera natalizia.

orient express dascanio

Al civico 30 della famosa via dello shopping milanese, il temporary shop stupisce con ambientazioni che richiamano una casa di Babbo Natale molto chic, fra soldatini in legno, candele profumate, boules de neige. Circa 600 metri quadrati, dove sono le decorazioni, gli accessori, gli oggetti e i complementi d’arredo a farla da padrone in uno spazio che non ha disatteso le aspettative.

Spiga Express
Via della Spiga, 30
vincenzodascanio.it

Courmayeur nel quadrilatero

Après-Ski experience al Four Seasons Hotel

Un’inedita atmosfera prende vita al Four Seasons Hotel Milano, grazie alla collaborazione con Courmayeur. Direttamente dalla Skyway Monte Bianco, l’impianto di risalita funiviario in Valle d’Aosta che, partendo dai 1.300 metri di Courmayeur arriva ai 3.466 metri di Punta Helbronner, sono arrivate due storiche cabinovie del 1947 dove ritrovarsi come in cime al Monte Bianco.

L’Après-Ski nell’esclusivo giardino dell’hotel, tra sci vintage e caldi plaid, sotto il cielo di Milano, è il luogo dove incontrarsi per un drink o un aperitivo, come sulla neve. Grazie a questa collaborazione con Courmayeur, gli ospiti dell’hotel potranno partire da Milano per vivere una giornata speciale, scegliendo diverse avventure, come una giornata di sci o snowboard.
Après-Ski experience
Four Seasons Hotel Milano, via Gesù 6-8
fourseasons.com

Il Natale dei piccoli in centro

Balletti con gli elfi, spettacoli e animazione

Il Villaggio delle Meraviglie riaccende la magia del Natale nel cuore del capoluogo Lombardo: fino all’ 8 Gennaio 2023 i Giardini Indro Montanelli a Porta Venezia ospiteranno la 16° edizione dell’evento natalizio più longevo della città.

villaggio delle meraviglie

Tante le conferme, ma non mancano le novità come la pista di pattinaggio di 1000 mq che diventa più green, La Giostra Fiocco di Neve e Il Viaggio al Polo Nord che fa da cornice all’amata Casa di Babbo Natale, Il grande ritorno della Regina delle Nevi che attenderà tutti i bimbi nel suo regno per ballare e cantare. L’ingresso al parco è libero, la Casa di Babbo Natale e i momenti di intrattenimento e spettacoli sono gratuiti.
Villaggio delle Meraviglie
Giardini Indro Montanelli, Porta Venezia
villaggiodellemeraviglie.com

Straordinario Parco del ghiaccio

Ecco Sensation on ice in Stazione Centrale

Nuova iniziativa da segnalare in Stazione Centrale. Si chiama Sensation on ice e ha aperto a Sant’Ambrogio in piazza Duca d’Aosta. Si tratta di un grande parco del ghiaccio, il più grande mai allestito nel capoluogo lombardo, organizzato da Calabria Straordinaria.

sensation on ice

Bastano i numeri per dare un’idea dell’importanza dell’evento: parliamo di 1.300 metri quadri di percorso ghiacciato, 1.500 di scenografia e un gigantesco albero delle meraviglie di 18 metri con 15mila luci led. Sensation on Ice sarà aperto fino all’8 gennaio, tutti i giorni dalle 10.00 alle 22.00 l’Ice rink e dalle 10.00 alle 19.00 la pista Snow Tubing. Da sottolineare che si potrà pattinare gratuitamente. Si paga soltanto l’eventuale noleggio dei pattini.
Sensation on ice
Piazza Duca d’Aosta
calabriastraordinaria.it

In breve

FantaMunicipio #17: così le rotonde diventano piazze

Cantieri sempre aperti a Milano dove molte rotonde cambieranno pelle. La notizia della settimana è l'avvio dei cantieri per...