4.4 C
Milano
22. 01. 2022 22:12

Lombardia, obbligo tamponi per i viaggiatori: ecco come comportarsi al rientro dalle vacanze estere

Tutte le regole da seguire nel caso di rientro da uno dei 4 paesi esteri indicati dal ministero della salute

Più letti

Nella giornata di ieri d’accordo con le Regioni, il ministro della Salute Speranza ha approvato il provvedimento che prevede l’obbligo di tampone entro 48 ore, oppure di test molecolare prima del rientro, per i viaggiatori provenienti da Grecia, Spagna, Croazia e Malta. Anche la Lombardia si sta preparando per adeguarsi alle nuove disposizioni.

Il commento di Fontana. «Una decisione importante – ha dichiarato il presidente Fontana -: il Governo ha accolto con favore le sollecitazioni e le preoccupazioni della Lombardia e delle Regioni sui nuovi contagi da Covid-19, concordando la formulazione di linee guida nazionali, con l’obbligo del tampone entro 48 ore, per chi rientra o arriva in Italia dai Paesi Europei con il maggior numero di contagi in questo momento».

Come comportarsi al rientro. L’assessore al Welfare Giulio Gallera ha spiegato come bisognerà agire in caso di rientro da uno di questi paesi. «Per i cittadini lombardi che rientrano da questi Paesi – ha chiarito l’assessore regionale – mettiamo a disposizione il supporto operativo e informativo necessario attraverso il numero unico 116117, che fornirà i riferimenti delle Ats di competenza per domicilio».

Nella fase precedente all’effettuazione del test, il viaggiatore dovrà informare il proprio medico curante e autoisolarsi limitando i contatti. In caso di uscite sarà obbligato ad indossare la mascherina anche all’aperto.

 

 

In breve

Milano, disagi in vista: sciopero nazionale dei mezzi contro il Green Pass

Ferrovieri e autisti dei mezzi pubblici incrociano nuovamente le braccia. Per il prossimo venerdì 3 dicembre è stato indetto...