4.1 C
Milano
08. 12. 2022 23:07

«Che bello essere di nuovo qui»: l’omaggio dei Rolling Stones a Milano

Il gruppo ha suonato una ventina di brani con cui hanno stregano i 57mila di San Siro

Più letti

Pare una frase fatta, ma gli anni sembrano non passare davvero mai per i Rolling Stones, che ieri sera hanno incendiato San Siro nell’unica tappa italiana del “Sixty tour” con cui festeggiano 60 anni di carriera: il primo senza il batterista Charlie Watts, scomparso nell’agosto 2021.

I Rolling Stones a Milano: esplode il pubblico

Mick Jagger, Keith Richards e Ronnie Wood: le tre leggende a Milano hanno messo in fila uno dopo l’altro, senza nessun cedimento, una ventina di brani che sono un’antologia del rock con cui hanno stregano i 57mila di San Siro, tra cui Paolo Maldini. Proprio allo stadio non erano pochi gli spettatori con le nuove magliette lanciate dall’AC Milan in collaborazione con la band, in onore della loro data al Meazza.

rolling stones

«Che bello essere di nuovo qui, anche se è più caldo del quinto girone dell’inferno», ha concluso il concerto Jagger, presentando poi tutta la band, salutata da fragorosi applausi. Nell’attesa dei bis, la linguaccia della band si tinge nei colori dell’Ucraina, richiamati anche dal look di Keith Richards. Prossima tappa ad Hyde Park, a Londra, il 25 giugno.

In breve

FantaMunicipio #13: da orti abusivi a spazi verdi. La nuova classifica

Un paio di sopralluoghi per gli spazi verdi in città hanno ridato attenzione a due aree della città su...