6.8 C
Milano
19. 01. 2022 17:59

Comunali, Sala: «Rispetteremo la parità di genere. Scavuzzo ancora vice sindaco»

Pochi votanti a Milano, ma il 25% di voti in più per Giuseppe Sala, che sta già pensando alla composizione della giunta

Più letti

Con i risultati ufficiali delle elezioni amministrative, arrivano anche le dichiarazioni di Giuseppe Sala sul calo dei votanti. «Rispetto al primo turno del 2016 ho preso un quarto dei voti in più, lo dico anche con orgoglio di avere convinto con la mia proposta un quarto degli elettori in più».

Queste le parole del sindaco di Milano, che ha commentato il dato sull’affluenza al voto durante la prima conferenza stampa che ha tenuto oggi a Palazzo Marino. «Quello dell’astensionismo è un tema non sta a casa mia – ha sottolineato il sindaco – L’astensionismo è un tema, perché è chiaro che chi fa politica deve contare sul fatto che i cittadini sentano il diritto e il dovere di andare a votare».

Bando all’astensionismo, il sindaco di Milano Giuseppe Sala sta già lavorando alla composizione della giunta

«Alla giunta ci sto già lavorando e voglio fare in fretta – ha aggiunto Sala nel corso della conferenza stampa – voglio già confermare che la vice sindaca sarà ancora Anna Scavuzzo. Nella giunta sarà poi rispettata la parità di genere “non per dovere”, ma perché credo che sia un valore».

«Non mi terrò deleghe come ho già detto nelle scorse settimane – ha proseguito – perché voglio essere concentrato sul ruolo del sindaco. Gli assessori al massimo sono 12 e Milano ne avrà 12, perché è chiaro che è meglio avere una squadra composta al massimo delle possibilità».

«Collaborazione tra forze politiche, ma serve serietà»

«La collaborazione è obbligatoria, perché sarà un periodo molto difficile per tutti noi, in cui dovremo convincere i cittadini a fidarsi e a partecipare, in cui dovremo trovare anche delle strade innovative perché non sono tempi normali», ha aggiunto Giuseppe Sala.

«Serve la collaborazione di tutti e la estendo volentieri anche a tutte le forze politiche, ma chiedo una sola cosa, cioè serietà, collaborare e comportarsi in un certo modo. Se qualcuno preferisce continuare con battute a raffica e con il prendere a martellate le piste ciclabili, allora è difficile collaborare con chi schernisce il nostro lavoro».

In breve

Milano, disagi in vista: sciopero nazionale dei mezzi contro il Green Pass

Ferrovieri e autisti dei mezzi pubblici incrociano nuovamente le braccia. Per il prossimo venerdì 3 dicembre è stato indetto...