7.2 C
Milano
01. 12. 2021 11:55

Sala sull’edilizia popolare: «Non cederemo il patrimonio pubblico, lo miglioreremo»

Nel consueto messaggio social il sindaco Sala parla a 360° sul teme dell'abitare a Milano

Più letti

Il consueto appuntamento con il format “Buongiorno Milano” è andato questa mattina in scena da via Solari, dove si trova uno dei più antichi esempi di edilizia popolare.

Edilizia popolare. «Lo stabilimento di via Solari – racconta Sala – sarà rinnovata in ottica di ecosostenibilità. Saranno cambiate le caldaie, inseriti i capotti ed installati i pannelli fotovoltaici. Insomma, un’edilizia popolare coi fiocchi».

Tuttavia l’abitare a Milano resta una questione piuttosto delicata. «In una grande città come Milano – aggiunge il primo cittadino – l’aumento della popolazione è costante. Cresciamo dell’1% ogni anno e abbiamo ormai raggiunto 1,4 milioni di abitanti».

Per contenere il flusso abitativo è fondamentale che i progetti immobiliari pre Covid non vengano interrotti, sia per quanto riguarda l’iniziativa pubblica che privata. «Sono contento che nessun progetto sia stato cancellato con l’epidemia – sottolinea Sala – e che questi vadano nella direzione della sostenibilità ambientale. Per quanto riguarda l’edilizia popolare non cederemo il patrimonio pubblico, ma lo miglioreremo».

Affitti. Uno dei problemi principali per Milano è il caro affitti, soprattutto in riferimento ai tanti studenti e giovani presenti in città. «Molti giovani si lamentano del caro affitti a Milano – conclude Sala -. Dopo la crisi è un bene che diminuiscano».

 

 

 

In breve

Sciopero Atm di 4 ore: lavoratori contro il Green Pass, chiedono tamponi gratis

Possibile sciopero Atm per venerdì 3 dicembre a Milano. Le organizzazioni sindacali Ugl Autoferro e Ugl Ferrovieri hanno proclamato...