24.9 C
Milano
28. 06. 2022 13:27

Scaroni: «San Siro più piccolo? Questione di diritti tv. Lo stadio deve essere pieno»

Da quando la capienza è tornata al 100%, però, i tifosi hanno sempre riempito lo stadio

Più letti

Non ci sono soltanto i festeggiamenti per lo scudetto in casa Milan. Intervenuto oggi ai microfoni di Radio Anch’io Lo SportPaolo Scaroni (presidente dei rossoneri) ha parlato anche della situazione di San Siro e della volontà dei club di costruire un impianto più piccolo rispetto a quello attuale. Una scelta che fa discutere vista l’affluenza costantemente superiore ai 60mila spettatori (con picchi ben oltre i 70mila) da quando la capienza è tornata al 100%, sia per l’Inter che per il Milan.

San Siro più piccolo? Scaroni spiega il perché

nuovo san siro«Perché un San Siro più piccolo? La mia ambizione è che lo stadio sia pieno – risponde Scaroni -. Il tema che mi preoccupa è la conquista di diritti tv internazionali per la Serie A e il Milan, gli stadi devono essere pieni visti dalla tv. L’impianto da 100mila persone è ormai passato di moda. La tv gioca un ruolo fondamentale. Voglio evitare partite con 25-30mila spettatori in un grande stadio semivuoto perché questo è poco attrattivo per chi guarda da lontano».

Il modello di riferimento, non solo per gli impianti ma per diversi argomenti di crescita, resta quello della Premier League. «Io vedo stadi inglesi sempre pieni e noi dobbiamo imparare tutto da loro perché sono riusciti a bagnarci il naso. Loro sono cresciuti e noi siamo rimasti fermi. Abbiamo assoluto bisogno di pubblico internazionale».

spot_img

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...