4.2 C
Milano
25. 01. 2022 18:45

Torre dei Moro, ad un mese dall’incendio: ancora troppi dubbi e poche certezze

Gli inquini della Torre dei Moro hanno manifestato sotto il grattacielo: un invito al Comune di fare qualcosa di concreto per le famiglie sfollate

Più letti

Un mese dopo l’incendio di Torre dei Moro, il grattacielo di via Giacomo Antonini 32/34 con le sue 80 unità abitative, i dubbi sono ancora molti. Dallo scorso 29 agosto molte delle famiglie hanno trovato ospitalità in appartamenti privati, presso amici, parenti o nei trenta metri quadri messi a disposizione nel residence Quark, situato a pochi metri dal grattacielo. Si è tenuta nel pomeriggio la conferenza stampa con la presenza di una sostanziale rappresentativa di residenti e condomini.

Torre dei Moro: dopo un mese ancora troppe incognite

«Esattamente un mese dopo l’accaduto il Comune non ha trovato ancora una soluzione abitativa per tutte le famiglie in estrema difficoltà economica. La situazione è questa, le promesse sono state tante e oggi vogliamo le prime risposte». Afferma così Mirko Berti, portavoce dei residenti e responsabile delle comunicazioni con la stampa, in prima linea nel chiedere all’amministrazione riscontri concreti dopo un mese di mail e comunicazioni telefoniche.

A breve termina anche la copertura finanziaria prevista per il residence Quark e molte famiglie, di fatto, si troveranno senza un tetto sopra la testa. La possibilità di rimanere c’è, ma a spese private dei condomini. E per le nuove soluzioni abitative promesse dal Comune? Per il momento ci sono troppi vincoli reddituali e patrimoniali, ancora da discutere in un prossimo tavolo di trattativa tra le parti.

Continua Berti: «Per dare ancora più voce alle nostre richieste abbiamo deciso di riportare la luce sulle nostre case con la speranza di rendere luminoso il nostro futuro, per ora, incerto». Così la Torre dei Moro verrà illuminata oggi, 29 settembre, a partire dalle ore 20.00.

In breve

Milano, disagi in vista: sciopero nazionale dei mezzi contro il Green Pass

Ferrovieri e autisti dei mezzi pubblici incrociano nuovamente le braccia. Per il prossimo venerdì 3 dicembre è stato indetto...