20 C
Milano
04. 08. 2021 17:36

E’ iniziata la battaglia di Milano

Più letti

La montagna ha partorito il topolino. Si potrebbe dire così al termine di una giornata iniziata con un nuovo grido d’allarme della Regione Lombardia che chiedeva forti e ulteriori misure di contenimento dei contagi da coronavirus. Proseguita poi con l’emanazione di un’ordinanza del Ministero della Salute che ha recepito in parte quelle richieste (sì al jogging, ma da soli e vicino a casa, no a trasferimenti in seconde case, ok la chiusura dei negozi di alimentari nelle stazioni ferroviarie). Alla fine, non può che arrivare una risposta del governatore Attilio Fontana alquanto seccata: «Valuto questa ordinanza un provvedimento per accentuare le misure di distanziamento e renderle omogenee sull’intero territorio nazionale, soprattutto per evitare che il prossimo weekend diventi una occasione di svago. Alla scadenza – il 25 marzo – del dpcm siamo certi che il Governo assumerà misure davvero efficaci e decisive nella lotta contro il virus. La Lombardia si aspetta questo per uscire dal tunnel». Lo stesso governatore aveva incassato in serata l’ok del sindaco di Milano, Giuseppe Sala, a una misura più stringente, ad esempio, sui tabaccai. Sui supermercati, invece, non vi sono restrizioni rispetto a quanto visto finora, anche se Esselunga, in autonomia, ha scelto di restringere gli orari d’apertura.

I numeri. Nel frattempo, la battaglia di Milano è ormai nel pieno: il Covid-19, ad oggi e almeno secondo i dati ufficiali, ha colpito 1.550 persone, pari allo 0,1% della popolazione. Ma nessuno dubita che nelle case ci siano asintomatici o malati ai quali non viene fatto il tampone. Proprio sull’assistenza domiciliare si è fatto sentire il sindaco Sala: «Bisogna pensare anche un po’ a sistemi di sorveglianza attiva a casa. Penso molto ai medici che hanno un lavoro incredibile e non possiamo sovraccaricarli ulteriormente».

Sanificazione. Da oggi la Polizia di Stato impiega alcuni mezzi in dotazione al terzo Reparto mobile di Milano per contribuire ai servizi di sanificazione delle vie della città, già in atto a cura di Amsa. In particolare, informa la Polizia, viene impiegato il veicolo speciale, il Bai Arv 8500S, in dotazione ai Reparti mobili, che detiene una capienza di 8.000 litri di acqua. L’impiego proseguirà anche la prossima settimana, dal lunedì a venerdì, sempre di pomeriggio.

In breve

Nasce il premio Carla Fracci per i giovani ballerini di danza classica

A due mesi dalla scomparsa della grande artista il Municipio 4 ha istituito il premio Carla Fracci che offrirà...