13 C
Milano
17. 10. 2021 21:10

Vaccino mio, non ti conosco: come procede la campagna di vaccinazione antinfluenzale?

La campagna di vaccinazione antinfluenzale procede a rilento: la situazione milanese

Più letti

La campagna di vaccinazione antinfluenzale 2020/21 di Regione Lombardia, gratuita per i pazienti con patologie croniche, le donne in gravidanza, gli over 65, gli operatori sanitari e i bambini fino a 6 anni, è partita in ritardo e tra numerose polemiche, sia per la scarsità di dosi messe a acquistate, sia per le difficoltà riscontrate dai cittadini nella prenotazione del vaccino. Proprio nell’anno dell’emergenza sanitaria da coronavirus. Ma tant’è, vediamo come destreggiarci.

Le prenotazioni. Le vaccinazioni antinfluenzali sono erogate dai medici di medicina generale che aderiscono alla campagna; presso i Centri vaccinali delle ASST; nei luoghi dedicati individuati dalle ASST in collaborazione col Comune, e sono effettuate esclusivamente su prenotazione (tutte le info su wikivaccini.regione.lombardia.it), con le seguenti modalità: numero verde regionale 800.638.638 (oppure 02.99.95.99 da cellulare) dal lunedì al sabato dalle 8.00 alle 20.00, esclusi i festivi, oppure online su prenotasalute.regione.lombardia.it o tramite “App Salutile Prenotazioni”.

Dove. Nuovi spazi a Milano, grazie alla collaborazione tra Ats Città Metropolitana di Milano e il Comune. Oltre che nelle sedi delle ASST, per le vaccinazioni dei bimbi il 21, 22, 28 e 29 novembre il Comune ha messo a disposizione 9 CAM e i centri sportivi di MilanoSport Saini e Cambini-Fossati, in collaborazione con l’Asst Fatebenefratelli Sacco e con gli specializzandi dell’Università degli Studi. Nella seconda metà di novembre, i cittadini cui è destinata la vaccinazione gratuita, potranno recarsi in otto centri socio-ricreativi per anziani, messi a disposizione dal Comune e gestiti con l’aiuto dei medici di medicina generale. Nello stesso periodo in piazzetta Reale il Comune allestirà un tendone con la Protezione civile e in collaborazione con Asst Nord Milano.

Fabbrica del Vapore. Lo spazio Cattedrale della Fabbrica del Vapore (via Procaccini 4) e, in collaborazione con l’Asst Fatebenefratelli Sacco, è destinato alle donne in gravidanza (dal lunedì al venerdì) e ai bambini dai 2 ai 6 anni. Il sindaco Giuseppe Sala ha visitato il centro vaccinale: «Nei momenti di difficoltà, nelle grandi crisi come quella che stiamo vivendo, le istituzioni devono essere capaci di collaborare e, a volte – ha spiegato in un video sulle sue pagine social – devono riuscire anche a fare qualcosa in più di quello che compete normalmente loro. Ed è comunque importante questa esperienza, ad oggi si fanno i vaccini anti influenzali, ma tra pochi mesi si faranno vaccinazioni anti Covid».

M5 Gerusalemme. Fino 18 dicembre (dal lunedì al venerdì dalle 14.30 alle 17.30) all’interno del mezzanino della fermata Gerusalemme della metro lilla, negli spazi concessi in comodato d’uso gratuito da Metro5, è partito l’ambulatorio per le vaccinazioni antinfluenzali per bambini 2-6 anni, gestito da Fondazione per l’Ospedale dei Bambini Buzzi Onlus. «In questo periodo di emergenza legato alla pandemia di covid-19, Metro 5 vuole essere vicina alla città di Milano – ha dichiarato Serafino Lo Piano, Amministratore Delegato di Metro 5 – Questa iniziativa è l’esempio di un approccio integrato tra diverse realtà del territorio che fa sistema».

Ipotesi. Nel consiglio comunale del 2 novembre il consigliere PD Alessandro Giungi ha depositato un ordine del giorno per utilizzare l’ex Caserma Montello di Via Caracciolo come presidio sanitario. «Ho fatto la proposta nell’ambito del piano vaccinale – spiega Giungi – va bene il Drive Through in Via Novara e lo spazio sotto la M5, ma qui siamo a pochi passi dal Buzzi, abbiamo una struttura con spazi enormi sia all’aperto che all’interno, che fino al 2017 hanno ospitato i profughi, quindi sono agibili. Lo spazio è in carico alla Polizia di Stato, che avrebbe dovuto farci una cittadella della Polizia, ma i lavori non partono e visto che dal 2017 è chiusa, perché non usarla in questo frangente?».

A pagamento. Dal 3 novembre l’Ospedale San Giuseppe, del Gruppo MultiMedica, ha lanciato la campagna vaccinale, al costo di 60 euro, presso il Museo della Scienza e della Tecnologia, che ha eccezionalmente adibito una sala museale per questo servizio. Il 12 novembre i vaccini erano esauriti: ricevute 20.000 telefonate ed effettuate 13.500 prenotazioni. Presso le sedi dell’Istituto Auxologico Italiano la somministrazione del vaccino antinfluenzale al costo di 50 euro è partita il 15 ottobre per gli adulti dai 18 anni, ma fanno sapere che a seguito delle numerose richieste è possibile che la prestazione non risulti momentaneamente prenotabile. È invece possibile prenotare il vaccino antinfluenzale al costo di 65 euro nelle strutture milanesi del Gruppo San Donato: Policlinico San Donato, Istituto Ortopedico Galeazzi, Palazzo della Salute – Istituto Clinico Sant’Ambrogio e Istituto Clinico San Siro.

Come prenotare

  • Numero verde regionale 800.638.638 (oppure 02.999.599 da cellulare) dal lunedì al sabato dalle 8.00 alle 20.00, esclusi i festivi
  • prenotasalute.regione.lombardia.it
  • App Salutile Prenotazioni

In breve

Riqualificazione del Palazzo del Ghiaccio Agorà: il progetto del Milano Bears va avanti

Il progetto di riqualificazione del Palazzo del Ghiaccio Agorà di via dei ciclamini, da parte dell’hockey Milano Bears, va...