16.9 C
Milano
15. 05. 2021 13:56

Zona rossa: la Regione avrebbe inviato i dati Rt errati. Fontana: «Mai dato informazioni sbagliate»

Alcune indiscrezioni confermano l'ipotesi: i dettagli

Più letti

Un nuovo colpo di scena sulla questione zona rossa in Lombardia. Secondo alcuni indiscrezioni riportate dall’Ansa, i tecnici della Regione avrebbero inviato la settimana scorsi i dati dell’indice Rt errati alla Cabina di Regia. A quanto si apprende i valori sarebbero poi stati rettificati solo nelle ultime ore. Se così fosse il ministro della Salute Roberto Speranza potrebbe rivedere la sua ordinanza.

Smentita. A smentire l’indiscrezione però è lo stesso governatore Fontana. «La Lombardia deve essere collocata in zona arancione – scrive sulla propria pagina Facebook il governatore lombardo -. Lo evidenziano i dati all’esame della Cabina di regia, ancora riunita. Abbiamo sempre fornito informazioni corrette. A Roma devono smetterla di calunniare la Lombardia per coprire le proprie mancanze».

A rincarare la dose anche l’assessore allo sviluppo economico Guido Guidesi. «Roma la deve smettere con questo attacco e questo astio nei confronti del sistema produttivo Lombardo e in generale di tutti i Lombardi. Regione Lombardia – promette – utilizzerà tutti gli strumenti a sua disposizione per tutelare i propri cittadini e lo farà fino a quando la situazione non cambierà».

In breve

L’amministratore delegato dell’ex Ilva: «L’aria di Taranto è venti volte più pulita di quella di Milano»

Parole di fuoco quelle di Lucia Morselli, amministratore delegato di Acciaierie Italia Spa, che gestisce gli stabilimenti dell'ex Ilva...