18.2 C
Milano
19. 09. 2021 18:55

Comunali 2021, Sala: «L’Italia è l’unico Paese dove non si va a votare per colpa dei partiti»

Il sindaco Sala non vede di buon occhio lo slittamento delle elezioni: è un assist per il centrodestra?

Più letti

Il sindaco Beppe Sala è stato incalzato dai giornalisti sulle prossime Comunali a margine della conferenza sul primo anno di bilancio del Fondo San giuseppe. Per la prima volta il primo cittadino confessa che lo slitttamento in avanti delle lezioni «non è stata una cosa positiva, ma poi te ne fai una ragione».

Le dichiarazioni. «L’Italia è l’unico Paese dove non si va a votare e mi sembra più una cosa voluta dai partiti che non dalla situazione, visto che si va a votare ovunque», ha aggiunto Sala che non può far altro che vedere lo spostamento della chiamata alle urne come un vero e proprio assist per il centrodestra.

Sul tema delle alleanze per la corsa a Palazzo Marino sembra non cambiare idea. «Ci siamo fermati qualche settimana – ha sottolineato -, ora stiamo ripartendo con intensità e nel weekend dopo Pasqua presentiamo la lista Volt e quello dopo, la mia lista civica».

Sulla chiacchierata alleanza con il Movimento 5 Stelle, tornata in auge dopo le dichiarazioni del pentastellato Corrado, Sala nicchia, ma non chiude completamente la porta.

«Se il Movimento 5 stelle non si pone in maniera definitiva nell’alveo del centrosinistra è difficile trovare soluzioni – ha dichiarato Sala -. Rispetto alla situazione di Milano non erano stati fatti approcci, ho fatto controllare alla mia assistente l’ultima volta che ho sentito il loro capogruppo Gianluca Corrado: era il 12 gennaio. Per me è stata una cosa inattesa. Non ci sono novità da questo punto di vista, quindi al momento non cambio la mia direzione».

In breve

Milano, la nuova Arena Santa Giulia a rischio: il ricorso al Tar preoccupa il Comune

Poche settimane fa è stato presentato il progetto finale per la nuova Arena Santa Giulia che dovrà essere completata...