2.3 C
Milano
20. 01. 2021 12:06

Decreto Ponte, ecco cosa cambia in Lombardia

Ecco le misure che interesseranno la Regione dal 7 al 15 gennaio

Più letti

Zona rossa in Lombardia, si abbreviano i tempi? Speranza smentisce: «Non faccio accordi»

Si attendono con ansia gli esiti del ricorso al Tar presentato dal governatore Attilio Fontana. La Lombardia resterà in...

A Milano una targa proveniente dal “futuro”: il mistero sull’incisione di Porta Venezia

Ai giardini di Porta Venezia a Milano è comparso una strana targa in metallo. Sulla base di un tronco...

A Milano la scuola è “pre-occupata”: oggi è il turno del liceo Berchet

In questi giorni sembra che gli studenti dei licei abbiano in mente una vera e propria staffetta programmata per...

Durante la notte il Consiglio dei ministri ha dato il via libera al nuovo decreto che conterrà le misure dal 7 gennaio al 15 gennaio. Ecco cosa cambierà in Lombardia con il “decreto ponte”.

Zona gialla “speciale”. Quella che andrà in scena dal 7 al 15 gennaio sarà una zona gialla “rafforzata” con lo stopo tra gli spostamenti tra Regioni. Nel fine settimana si passerà invece all’arancione.

Gli spostamenti al di fuori dei confini regionali saranno consentiti solo per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute. Resta sempre consentito il rientro alla propria residenza o domicilio. L’unica deroga prevista è quella per i residenti in comuni con meno di 5.000 abitanti che si potranno spostare liberamente nel raggio di 30 km.

Bar e ristoranti.  Nei giorni festivi e prefestivi si applicheranno le restrizioni da zona arancione. Quindi bar e ristoranti resteranno chiusi (consentito asporto e consegna a domicilio), mentre i negozi portranno restare aperti.

Coprifuoco. Resterà in vigore dalle ore 22 alle 5.

Parametri Rt. Cambieranno anche i parametri per definire le zone rosse e arancioni. Il ministro Speranza emanerà una nuova ordinanza, e sarà proprio lui ad applicare a una o più regioni nel cui territorio si manifesta un’incidenza dei contagi superiore a 50 casi ogni 100mila abitanti le misure da zona arancione se lo scenario è “di tipo 2” e il livello di rischio è “moderato” o “alto” e quelle da zona rossa se lo scenario è “di tipo 3” e il livello di rischio è “moderato” o “alto”.

 

In breve

Milano, il Castello Sforzesco perde i pezzi: ancora una volta crolli dalle facciate

Il Castello Sforzesco perde i pezzi. No, non è una metafora, ma la situazione che sta coinvolgendo alcune porzioni...

Potrebbe interessarti