20.3 C
Milano
18. 09. 2021 00:48

Green pass, 8mila lombardi esonerati dalla vaccinazione non possono ottenere la certificazione verde

Circa 8mila lombardi non possono effettuare la vaccinazione per motivi medici. Come potranno ottenere il green pass?

Più letti

Nelle tante discussioni seguite da altrettante manifestazioni contro l’obbligo del green pass, resta esclusa una particolare categoria di lombardi: coloro che non si sono potuti sottoporre alla vaccinazione per motivi medici.

Green pass, 8mila esonerati chiedono soluzioni

In Lombardia sono circa 8mila persone che non hanno potuto completare il ciclo vaccinale. I motivi sono più svariati: c’è ad esempio chi ha avuto una trombosi dopo la prima somministrazione di Astrazeneca, oppure chi si è infettato dopo la prima somministrazione.

Al Palazzo delle Scintille si rilasciano quotidianamente circa otto/dieci certificati al giorno su una media di 10mila vaccinazioni. Sorge così spontaneo chiedersi come dovranno comportarsi dal 6 agosto, quando l’obbligo del green pass entrerà in vigore.

Sul sito del governo, nella sezione domande e risposte, si spiega che «la Certificazione verde Covid-19 non è richiesta ai bambini esclusi per età dalla campagna vaccinale e ai soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica. Per queste persone verrà creata una Certificazione digitale dedicata. Finché questa non sarà disponibile, possono essere utilizzate quelle rilasciate in formato cartaceo».

Il problema non riguarda solo gli esonerati, ma anche coloro che sono stati infetti sei mesi prima della vaccinazione e per i quali è prevista una sola dose. In Lombardia sono circa 177mila e molti di loro sono ancora in attesa del green pass o addirittura hanno ricevuto la certificazione verde errata con la dicitura “valido fino alla seconda dose”.

In breve

Green Pass, Pregliasco: «Meglio l’obbligo vaccinale»

Mentre il green pass è stato esteso anche ai lavoratori del privato, c'è chi chiede misure più severe da...