lavori di natale
lavori di natale

Questione di prospettive: il Natale, ormai in avvistamento, è, per alcuni, il momento delle sospirate ferie, per altri un momento di lavoro matto e disperatissimo, per altri ancora un punto di (ri)partenza. Come abbiamo più volte rilevato, infatti, l’accendersi delle luminarie porta con sé anche tanti lavori di Natale: ve ne abbiamo proposte alcune nelle ultime settimane; facciamo lo stesso anche oggi, allargando lo sguardo e ampliando le segnalazioni. Trovare un impiego sotto l’albero sarebbe, d’altronde, per molti il regalo più bello: questione di prospettive, di nuove prospettive.

 

Ciak, si assume
ADDETTI/E SALA MULTIPLEX
Articolo1 cerca 120 addetti/e cassa/bar e maschere multiplex per gestione del servizio cassa, controllo del flusso di pubblico verso le sale, pulizia degli spazi, apertura e chiusura dei reparti, gestione dell’angolo caffetteria. Tra i requisiti: esperienza; disponibilità a lavorare in weekend, festivi e di sera/notte. Assunzione in somministrazione a tempo determinato part time o full time. Cv a gaming@articolo1.it.

Che pacco!
ADDETTI VENDITA E CONFEZIONAMENTO REGALI
Manpower, per punto vendita di importante azienda settore gioielleria al centro commerciale Fiordaliso di Rozzano, seleziona figure di supporto addetti/i vendita e confezionamento pacchetti regalo di Natale. Esperienza in ruolo analogo e disponibilità lavorativa dal lunedì alla domenica tra i macro requisiti. È previsto un periodo di formazione. Informazioni e candidature sul sito manpower.it.

Di corsa, al lavoro
HOSTESS, PROMOTER E MERCHANDISER
In cerca di lavoro come hostess, promoter o merchandiser? Runner Marketing, agenzia specializzata nell’in store promotion, offre anche quest’anno molteplici opportunità in salsa natalizia per conto di aziende clienti, da svolgere presso punti vendita Esselunga, Carrefour, Auchan, Bennet, Mediaworld, Unieuro e Feltrinelli a Milano e nell’hinterland. L’elenco completo su runnermarketing.it.

Bianco Natale, verde lavor
ADDETTI AI REPARTI E CONFEZIONAMENTO PACCHI
Steflor, per il punto vendita di Paderno Dugnano, ricerca persone dinamiche con buone doti relazionali, da inserire nei reparti Natale. Requisiti: esperienza nella vendita; buona manualità; predisposizione al contatto con la clientela; disponibilità a lavorare nei weekend e su turni; buona conoscenza e uso del pc; residenza entro una distanza massima di 20 km. Candidature su steflor.it/lavora-con-noi.

Mi fai stare bene
ASA, OSS ED EDUCATORI (P. IVA)
ProgettoPersona Onlus, realtà milanese che si occupa di servizi diurni, residenziali e domiciliari per persone con disabilità e fragilità, cerca Asa, Oss ed educatori con esperienza e partita Iva per collaborazione in occasione di un soggiorno vacanza dal 27 dicembre al 2 gennaio. Monte ore da definire; stipendio 75 euro al giorno. Candidature su coopmatch.it o scrivendo a selezione@progettopersonaonlus.it.

De gustibus
ADDETTI ALLA PREPAZIONE/COTTURA PIETANZE
Per azienda cliente settore alimentare specializzata nella produzione di piatti freschi/gastronomici, Adecco cerca, in zona Gessate, operaio/a per il reparto preparazione/cottura pietanze. Il/la candidato/a ideale ha maturato esperienza di almeno 5 anni in qualità di cuoco. Completano il profilo: buona manualità, precisione e passione per la cucina. Contratto di somministrazione di 1 mese, Ccnl Alimentare Industria, 5° livello. Info su adecco.it.

OSServare bene
OPERATORI SOCIO SANITARI A VIMODRONE (SOST. FERIE)
Oasi Lavoro, per esigenze legate alla turnazione di Ossi per le ferie durante il periodo di Natale, cerca a Vimodrone 5 operatori socio sanitari con esperienza presso Rsa o nell’ assistenza a utenza anziana non autosufficiente. Si offre contratto Uneba, livello 4S. Per maggiori informazioni e per inoltrare la propria candidatura si può consultare il sito oasilavoro.it.

Il lavoro è relax
RECEPTIONIST PER QC TERME IN ZONA PORTA ROMANA
QC Terme Milano cerca con urgenza receptionist per la propria struttura di piazzale Medaglie d’Oro per il periodo natalizio. La risorsa sarà addetta principalmente agli ingressi della clientela nelle terme e a fornire informazioni telefoniche. Sono richieste buona conoscenza dell’Inglese ed esperienze come addetti alle vendite. Per saperne di più: qcterme.com/it/corporate/lavora-con-noi.

Uscite ed entrate
ADDETTI AL SUPPORTO LOGISTICA A LAINATE
Openjobmetis (openjobmetis.it), per azienda del settore logistica a Lainate, cerca 5 addetti per mansioni relative al supporto magazzino (controllo documentazione spedizioni, supporto alle attività di uscita furgoni, etc.). Opportunità per diplomati, con buona conoscenza del pacchetto Office e discreta conoscenza della lingua inglese, disponibili al lavoro anche nella fascia oraria serale (part time 20/25 ore settimanali dal lunedì al venerdì).

Qui si conta
TRIS DI OPPORTUNITÀ COME INVENTARISTI
Lavoropiù, per importante cliente, ricerca una risorsa da inserire come addetto/a all’inventario settore logistico per le date 31 dicembre, 1 e 2 gennaio, dalle 8.00 alle 17.00. Contratto a tempo determinato. Luogo di lavoro: Assago. Candidature su lavoropiu.it. Opportunità per inventaristi anche a Usmate Velate griffate Gi Group (gigroup.it) e con Barcode Italia, scrivendo a HR@barcodeitalia.it.

Claudio Lucifora
Claudio Lucifora

«Milano cresce, ma serve più tutela»
L’economista Lucifora: «Natale è un’opportunità, ma anche un problema»

Giovanni Seu

Precariato, stagionalità e fuga dei cervelli sono solo alcuni dei temi del 2020. Senza nemmeno avere chiaro il testo finale della Legge di Stabilità che fisserà nuovi paletti e varerà eventuali ulteriori incentivi sulle assunzioni. Quale direzione sta prendendo il mercato del lavoro è compito difficile anche per gli esperti. Viviamo un momento di trasformazione che, come spiega a Mi-Tomorrow Claudio Lucifora, docente di Economia Politica all’Università Cattolica di Milano, rende problematica ogni previsione anche in una città solida come Milano.

Professore, sul piano occupazione si può dire che la crisi del 2008 è alle spalle?
«Non c’è dubbio che rispetto al resto del paese la Lombardia, soprattutto Milano, l’ha superata con nuove imprese che hanno creato nuova occupazione».

Milano è il traino anche in questo settore?
«Sì, basti pensare che molte imprese fanno fatica a reperire professionalità».

Come si può descrivere questa nuova occupazione?
«Nell’area metropolitana è emerso un aumento del part time che da una parte significa l’ingresso nel mondo del lavoro delle donne che prima non potevano, dall’altra i dati Istat ci dicono che per due terzi dei lavoratori si tratta di una scelta non volontaria».

Altro fenomeno recente è l’aumento delle partite Iva: come lo spiega?
«Nel momento in cui si varano regimi fiscali agevolati aumenta il lavoro autonomo: le imprese e i soggetti stanno cogliendo questa occasione».

Il delivery, in crescita a Milano, sta suscitando obiezioni di carattere morale: come si può rimediare?
«Il problema riguarda in modo principale gli immigrati per i quali le consegne non sono un secondo lavoro ma quello principale: in questo modo si sta creando un bacino di lavoro povero. Si è fatto molto su questo tema, l’ultimo decreto disciplina forme di tutela, come ad esempio il delegare alla contrattazione collettiva alcuni aspetti importanti di regolamentazione del lavoro».

Dove c’è bisogna di maggiore tutela?
«Sulle malattie e gli orari di lavoro».

La fuga dei cervelli riguarda anche una città ricca come Milano: è una contraddizione?
«E’ un fenomeno che riguarda soprattutto Milano: qui ci sono università con livelli di eccellenza ma il mondo del lavoro non è in grado di attrarre i giovani che così vengono attratti dall’estero. Di positivo si può comunque rilevare il valore elevato della formazione nei nostri atenei».

E’ un fenomeno che produce impoverimento.
«Si sviluppa in due modalità: i lavoratori si spostano dal sud al nord e poi dal nord all’estero quando non trovano risposte. D’altro canto l’Italia non riesce ad attrarre eccellenze dall’estero».

Stiamo entrando nel tempo natalizio, quali opportunità ci sono per chi cerca lavori stagionali?
«Ormai siamo nell’era dei lavori stagionali, basti pensare al Black Friday: a Natale sarà un momento di grande produttività grazie anche al turismo. Il problema è che questo tipo di occupazione non garantisce una regolarità dei redditi, è allo stesso tempo un’opportunità e un problema».

Quale previsione può fare per il 2020?
«E’ difficile farle, vede noi viviamo in un Paese con questo enigma: il prodotto non cresce ma l’occupazione è cresciuta molto».

Quale spiegazione può esserci?
«E’ l’effetto dopato degli incentivi, del taglio del costo del lavoro».

INFOGRAFICA

32.000,
le assunzioni a Milano, Monza Brianza e Lodi nel periodo pre-natalizio

18%,
la quota di inserimenti nell’industria

16%,
le entrate nel settore del commercio

10%,
le assunzioni in ristorazione, accoglienza e turismo

(Fonte: Camera di Commercio di Milano)


www.mitomorrow.it