15.6 C
Milano
11. 05. 2021 05:31

Lombardia, presentato il nuovo sistema di prenotazioni di Poste Italiane. Bertolaso: «Il 18 luglio si conclude la campagna vaccinale»

Da domani entra in funzione il nuovo portale di Poste Italiane: ecco come funziona

Più letti

Dopo la pioggia di polemiche scatenata dall’ormai ex sistema di prenotazione di Aria Spa, a partire da domani si passa ufficialmente al nuovo sistema di Poste Italiane. Lo ha comunicato in mattinata a Palazzo Lombardia il presidente della Regione Attilio Fontana, nella conferenza stampa per illustrare il piano di vaccinazione massiva e il nuovo sistema di prenotazione, con la vicepresidente Letizia Moratti, l’assessore alla Protezione civile Pietro Foroni, il coordinatore della campagna vaccinale Guido Bertolaso e il chief digital technology operating officer di Poste Italiane Mirko Mischiatti.

La conferenza. Il governatore Attilio Fontana ha fatto il punto sulla campagna vaccinale affermando che «ad oggi sono state somministrate 1.629.00 dosi vaccino. Il 63% degli over 80 ha ricevuto almeno una dose, il 28% anche la seconda. Questo per dire che stiamo procedendo in maniera positiva. Siamo confidenti che presto arriveranno quantitativi di vaccini ben più alti, per affrontare la campagna di massa».

Anche l’assessora al Welfare Moratti ha sottolineato che «la campagna vaccinale è già partita in maniera molto intensa, siamo all’89% delle dosi somministrate rispetto a quelle consegnate».

La campagna vaccinale per, almeno la prima somministrazione agli over 80, si concluderà secondo Guido Bertolaso «durante il weekend di Pasqua e nel weekend successivo andremo a completare la prima dose per gli over 80».

Il consulente per la campagna vaccinala ha inoltre sottolineato che «i vaccini forniti alla Lombardia sono il 16% della distribuzione nazionale. La media di vaccini somministrati quotidianamente finora dalla Lombardia è pari al 21% delle vaccinazioni che si fanno in Italia come media. In alcuni giorni vacciniamo un quarto del totale della popolazione italiana».

Dopo il 12 aprile si passerà alla vaccinazione delle persone comprese tra i 75 e i 79 anni, i quali prenoteranno attraverso il nuovo sistema ideato da poste. Si tratta all’incirca di 450mila persone.

Il nuovo portale. La prenotazione sul portale di Poste Italiane, ha spiegato Mischiatti, è strutturata su quattro canali: il canale digitale (web e app), il call center (tramite il numero di telefono 800894545), negli uffici postali con la tessera sanitaria e con l’aiuto del postino (tramite smartphone).

«La prenotazione sarà diretta e non ci sarà la pre-adesione come invece era precedentemente, quindi la persona avrà direttamente in mano la prenotazione -ha spiegato Mischiatti,-. Il sito istituzionale che spiega modalità e modulistica è già online e da domani verrà attivata la possibilità di effettuare la prenotazione».

Campagna massiva. Dal 12 al 30 aprile verranno attivate 450 linee vaccinali. «Con queste linee vaccinali — ha spiegato Bertolaso —, la massima capacità vaccinale sarà di 65mila somministrazioni al giorno (50mila prime dosi e 15mila seconde dosi). A inizio di maggio, quando ci sono state assicurate forniture superiori di vaccini, arriveremo ad avere oltre mille linee vaccinali nel complesso, che ci consentiranno di fare oltre 144mila somministrazioni al giorno».

Bertolaso durante la conferenza ha anche illustrato i vari step della campagna:

  • 12 aprile: inizio vaccinazioni 75-79 anni
  • 15 aprile: inizio vaccinazioni 70-74 anni
  • 22 aprile: inizio vaccinazioni 60-69 anni
  • 19 maggio: inizio vaccinazioni 50-59 anni
  • 8 giugno: inizio vaccinazioni under 49
  • 19 luglio: fine campagna vaccinazione

In breve

A Milano la primavera continua a nascondersi: prevista una settimana di maltempo

La primavera a Milano continua a nascondersi. Si prospetta una settimana di piogge intense e temperature in picchiata. Insomma...