7.3 C
Milano
25. 01. 2021 15:55

Milano, flop referendum: bassa affluenza, code e disagi

I milanesi non corrono alle urne: il racconto della tornata elettorale

Più letti

Sala: «Fontana dice che non è colpa di nessuno, ma un colpevole c’è»

Il sindaco Sala si rituffa nella bagarre mediatica relativa agli errori sulla trasmissione dell'indice Rt da parte della Lombardia....

Il professor Remuzzi sponsorizza il vaccino russo: «Non è perfetto, ma sostanzialmente funziona»

Il professor Giuseppe Remuzzi, direttore dell'istituto Mario Negri propone una soluzione per far fronte alle mancate distribuzioni del vaccino...

Vaccino anti-Covid, via al richiamo: all’ASST Gaetano Pini inizia la seconda fase

Nonostante i ritardi della Pfizer, proseguono le vaccinazioni a Milano .Questa mattina è iniziata la seconda fase della somministrazione...

Questa mattina i milanesi potranno ancora recarsi fino alle 15 nei seggi per esprimere il proprio voto sul referendum relativo al taglio dei parlamentari. Nel frattempo il consigliere comunale Alessandro De Chirico attacca il Comune per non aver stimolato i cittadini al voto e non aver offerto un servizio efficiente.

La denuncia. Uno dei principali deficit elencati dal consigliere è l’impossibilità di ottenere un duplicato della tessera elettorale direttamente al seggio. «A decine di milanesi è stato impedito di esercitare il proprio voto perché il Comune ha deciso di farsi trovare impreparato all’appuntamento elettorale – afferma De Chirico -. Per risparmiare qualche decina di migliaia di euro di straordinari, non sono stati organizzati i servizi dell’anagrafe all’interno dei seggi. Così chi ha smarrito la tessera o non aveva più spazio per la timbratura è stato invitato ad andare negli uffici comunali di zona, ma nel caso del Municipio 3 indirizzandoli in via Sansovino dove le porte erano sbarrate».

de chirico referendum milano

Proprio a causa della chiusura dello sportello di via Sansovino si sono verificate lunghe code all’anagrafe di via Padova 118. «Da quando sono impegnato civicamente nella mia città – va ancora all’attacco il consigliere -, è la prima volta che mi capita di assistere a una tornata elettorale così fiacca per cui nemmeno il sindaco ha inviato ad andare a votare».

 

In breve

Il professor Remuzzi sponsorizza il vaccino russo: «Non è perfetto, ma sostanzialmente funziona»

Il professor Giuseppe Remuzzi, direttore dell'istituto Mario Negri propone una soluzione per far fronte alle mancate distribuzioni del vaccino...

Potrebbe interessarti