8.3 C
Milano
24. 01. 2021 19:49

Milano, sciopero dei trasporti: si prospetta una giornata da bollino nero

Il sindacato Cub annuncia lo sciopero generale dei trasporti: previsti disagi a Milano

Più letti

Troppa gente in centro, a Milano chiusa la Galleria Vittorio Emanuele II

La prima domenica in zona arancione, con negozi nuovamente aperti e i saldi avviati, ha invogliato tanti milanesi a...

Bollettino regionale, il trend resta invariato: Milano, +163 contagi

I positivi riscontrati nelle ultime 24 ore sono 1.375, di cui 74 “deboli”, con la percentuale tra tamponi eseguiti...

Viale Puglie, De Corato: «Mentre ristoratori e commercianti chiudono, qui continua il mercato dell’illegalità»

Il mercatino di viale Puglie a Milano è nuovamente al centro delle polemiche. Non è bastata l'ordinanza firmata dal...

Si prospetta una giornata da bollino nero il prossimo 23 ottobre per Milano: si svolgerà lo sciopero generale dei trasporti indetto dalla sigla sindacale Cub. Una protesta che stando a quanto preannunciato coinvolgerà tutti i settori pubblici e privati.

Lo sciopero. Come segnalato dal sito del ministero si fermeranno su tutto il territorio nazionale nell’ordine aerei, treni, metro, tram e bus. Il comparto aereo addirittura per 24 ore, dalle 00.01 alle 24.

Per quanto riguarda i treni invece la protesta comincerà dalle 21 di giovedì 22 e andrà avanti fino alle 21 di venerdì. Lo sciopero potrebbe coinvolgere il personale dei treni del servizio regionale lombardo Trenord e quelli di Trenitalia, inclusa l’alta velocità.

sciopero trasporti milano

Il 23 ottobre 2020 sciopereranno anche i dipendenti dell’Azienda trasporti milanesi rappresentati dal Cub. Il trasporto pubblico locale, quindi metro, bus e tram, dovrebbe fermarsi. La modalità e l’orario dello sciopero dei mezzi Atm non è ancora da definire.

Alla base della mobilitazione del prossimo venerdì c’è la volontà – come scritto nel manifesto dei Cub – di «contrastare il tentativo dei padroni di aumentare sfruttamento e disuguaglianze. Uscire dalla crisi con un nuovo modello di sviluppo per garantire lavoro stabile e tutelato, per aumentare salari, redditi, diritti e welfare».

 

 

In breve

Sala sull’Rt sbagliato: «Piuttosto che buttarsi in rissa, la Regione faccia vedere i dati»

È arrivato anche il commento del sindaco Sala sullo scontro Regione-Governo che ormai sta infiammando le pagine dei giornali...

Potrebbe interessarti