20.3 C
Milano
17. 09. 2021 23:33

L’ondata “No green pass” torna a Milano: tra raduni e possibili blitz

Un calendario fitti di appuntamenti per il movimento "No green pass": si teme per l'ordine pubblico

Più letti

La galassia “No green pass” e quel mondo eterogeneo di sigle che la compone, torna a colpire a Milano per gridare ad alta voce la sua opposizione alla certificazione verde. Il calendario è piuttosto fitto e prevede numerosi raduni. Si tema anche per nuovi blitz a sorpresa come quelli visti lo scorso sabato.

“No green pass”, il tam tam corre sui social

L’organizzazione degli eventi corre veloce sui social tra gruppi telegram e facebook. In tutte le locandine presenti sul web c’è un continuo richiamo alla “libertà di scelta”. Si parte oggi, martedì 27 luglio, con i Gilet gialli che si sono dati appuntamento alle 18 in piazza Castello.

Domani invece l’agenda sarà ricca di eventi. Si parte alle 17,30 in piazza Fontana con la manifestazione “No green pass obbligatorio, liberi di scegliere”, e si prosegue con il comitato “Uniti si vince” in piazza San Carlo poco prima delle 19. Alle 20 si conclude in piazza Scala con gli esponenti del “Comitato libera scelta”.

Dalla centrale di Fatebenefratelli monitorano la situazione e fanno sapere che per ogni raduno non dovrebbero partecipare più di 200 persone. Il timore è però che si possano aggreggare alcuni “cani sciolti” mettendo a rischio l’ordine pubblico.

In breve

Green Pass, Pregliasco: «Meglio l’obbligo vaccinale»

Mentre il green pass è stato esteso anche ai lavoratori del privato, c'è chi chiede misure più severe da...