La diffusione del coronavirus è ufficialmente da considerare come una pandemia. La conferma arriva dal capo dell’Oms, Organizzazione Mondiale della Sanità, Tedros Adhanom Ghebreyesus.

 

Dopo l’ultimo incontro avvenuto a Ginevra sulla situazione a livello mondiale, infatti, Ghebreyesus ha indicato che l’organo internazionale ha «valutato che il Covid-19 può essere caratterizzato come una situazione pandemica».

I numeri presentati dall’Oms sono emblematici: «Nelle ultime due settimane il numero dei Paesi fuori dalla Cina che sono stati colpiti dal coronavirus è triplicato: oltre 118mila casi in 114 paesi, e 4.291 persone che hanno perso la loro vita. Descrivere la situazione come una pandemia – continua Ghebreyesus – non cambia la valutazione dell’Oms sulla minaccia rappresentata da questo coronavirus. Non cambia ciò che l’Oms sta facendo e non cambia ciò che i paesi dovrebbero fare».

Oms
Oms