14.8 C
Milano
16. 10. 2021 14:07

Milano, ultimatum al personale medico: vaccino o sospensione

L'Ats sta accelerando i controlli: a breve scatteranno i provvedimenti disciplinari

Più letti

La Direzione Welfare vuole stringere i tempi e lancia in Lombardia l’ultimo appello per medici, infermieri e operatori sanitari No Vax. Solo a Milano, sono ancora 9.861 quelli che non si sono sottoposti alla vaccinazione.

Personale medico , scatta l’ultimatum

Poco importa se alcuni di loro hanno presentato un ricorso al Tar e si attende il pronunciamento del tribunale, le pratiche di sospensione andranno avanti senza intoppi.

Tra gli operatori milanesi sono state inviate circa 3.500 pec. Solo poco più di un migliaio ha risposto allegando la prova della vaccinazione, della prenotazione o chiedendo un rinvio. Ai restanti è stato inviato l’ultimo appello: dopodiché sarà sospensione.

Restano comunque altre circa 7.000 posizioni da verificare. Dai dati analizzati finora solo il 3% degli operatori si dichiara No Vax, ed i medici che rifiutano il vaccino sono pochissimi. Gli oppositori al vaccino sono soprattutto psicologi, tecnici, infermieri, veterinari e biologi.

Le ats lombarde vanno dritte per la loro strada, nonostante nel periodo estivo il personale sia carente a causa delle ferie. Coloro che sono dipendenti pubblici potrebbero essere semplicemente demansionati, mentre i liberi professionisti andranno incontro alla sospensione vera e propria.

Le notifiche di sospensione verranno anche inviate agli ordini di riferimento.«La nostra sarà solo una presa d’atto — ha dichiarato Gianluigi Spata, presidente della Federazione degli ordini dei medici lombardi —. È chiaro che in una pandemia la vaccinazione è necessaria per lavorare con il pubblico»

In breve

«Destinazione Milano», arriva in città la prima selfie room d’Italia

Sono in molti ad aspettare le tanto attese vacanze anche per riempire la propria bacheca Instagram con immagini per...