6 C
Milano
01. 12. 2020 13:09

Ricciardi: «Integrare le misure del Dpcm a Milano»

Per il consulente del ministro della Salute Milano necessita ulteriori misure restrittive: le dichiarazioni

Più letti

Smartworking, ancora protagonista nel 2021: lo studio del Politecnico

Lo smartworking è diventato ormai parte integrante della vita di gran parte dei lavoratori. Basti pensare che, secondo una recente ricerca...

I negozi sperano nella corsa ai regali: le stime poco ottimiste di Confcommercio

Il Covid deprime il Natale dal punto di vista economico con un calo del 20,3% dei consumi rispetto al...

Mi consigli un lavoro… per Natale? Le offerte lavorative a Milano durante le feste

CEST LA VIE C2C (Gi Group), selezioni in corso per pacchettisti periodo natalizio C2C - Close To Consumer, società di Gi...

Il consulente del ministro della Salute Walter Ricciardi è intervenuto durante la trasmissione Agorà chiedendo che le misure previste dal nuovo Dpcm vengano integrate in alcune aree a rischio, come ad esempio Milano.

Le dichiarazioni.  «Le decisioni prese dal Governo con l’ultimo Dpcm vanno bene rispetto al territorio nazionale – ha affermato Ricciardi -, ma c’è la necessità di integrare queste misure in alcune aree specifiche in cui la curva di crescita è esponenziale. A tal proposito, non parlerei di Lombardia ma per esempio di Milano».

Il consulente del ministro Speranza invita a non abbassare la guardia e a non sottovalutare gli ultimi dati sull’epidemia. «La situazione è preoccupante perché di fatto l’epidemia, soprattutto in alcune aree del paese, ha cominciato a crescere in modo esponenziale e questo significa che dopo oltre un certo punto il raddoppio dei casi si ha ogni 2 o 3 giorni – ha precisato l’esperto -. Quindi ti puoi trovare all’inizio della settimana con 1000 casi e alla fine delle due settimane successive con 3.000, 4.000 o 5.000 casi».

walter ricciardi

Per tale motivo secondo Ricciardi sono necessari delle misure integrative nelle aree più a rischio. «Farei degli interventi mirati rafforzando quelle che sono le decisioni del Governo, e purtroppo, in questa fase, chiudendo alcune attività in maniera chirurgica – ha concluso -. Quando hai una città con migliaia già dei casi significa che sei alla vigilia di una pressione enorme sui sistemi sanitari e, nel momento in cui questi casi diventano clinici e vanno in ospedale, possono provocare quelle situazioni che abbiamo visto a marzo e che vogliamo scongiurare».

SCARICA L'AUTOCERTIFICAZIONE SCARICA AUTOCERTIFICAZIONE

In breve

Da Sant’Ambroeus il “Panettone per Bene”: una nuova iniziativa solidale a Milano

Nasce il “Panettone per Bene”. Si tratta di un’iniziativa frutto della partnership tra la pasticceria Sant’Ambroeus Milano e l’associazione CAF, onlus che da...

I negozi sperano nella corsa ai regali: le stime poco ottimiste di Confcommercio

Il Covid deprime il Natale dal punto di vista economico con un calo del 20,3% dei consumi rispetto al 2019. Secondo le stime di...

Mi consigli un lavoro… per Natale? Le offerte lavorative a Milano durante le feste

CEST LA VIE C2C (Gi Group), selezioni in corso per pacchettisti periodo natalizio C2C - Close To Consumer, società di Gi Group specializzata in promozioni di...

Paola Meacci, titolare di tre palestre vicino il cantiere M4: «Io non ho perso clienti»

Avere tre studi in città tutti in prossimità di cantieri di grandi dimensioni. Un record poco invidiabile per Paola Meacci, titolare di “Benessere in...

Un vaccino per i più piccoli: uno spray al posto della puntura

«Il vaccino spray antinfluenzale potrà essere utilizzato in un'unica somministrazione e sarà esteso ai ragazzi fino a 10 anni». Lo ha annunciato l'assessore regionale...

Potrebbe interessarti