7 C
Milano
28. 11. 2021 16:30

Sala: «Spazi aperti gratuiti per bar e ristoranti»

Il sindaco Sala racconta le problematiche causate dall'esondazione del Seveso ed annuncia nuovi provvedimenti in vista delle possibili riaperture del 18 maggio.

Più letti

Nel classico appuntamento con il format “Buongiorno Milano” il sindaco Sala ha raccontato le difficoltà nell’affrontare l’esondazione del Seveso di questa notte e ha annunciato nuovi provvedimenti in vista delle possibili riaperture di lunedì.

Seveso. «Questa notte è caduta – racconta il sindaco – una quantità d’acqua pari a circa 1/3 di quella che cade in tutto l’anno». Al risveglio questa mattina i milanesi si sono confrontati con una situazione complicata: il Seveso ha esondato per oltre 5 ore causando la caduta di diversi alberi e provocando l’interruzione di tram e della M2.

«Vengono fatti molti lavori di pulizia e manutenzione straordinaria sul Seveso – aggiunge ancora Sala -. Tuttavia senza le tre vasche di laminazione di Lentate, Senago e Bresso non si risolverà la situazione. Ci preoccupa soprattutto quest’ultima dove stiamo procedendo da due anni con i ricorsi presso il Tribunale delle Acque a causa di una gara d’appalto non idonea».

Riaperture. Il primo cittadino torna sulle difficoltà che stanno affrontando le piccole attività, soprattutto quelle del settore ristorativo. «Ieri sera in consiglio comunale si è deliberato per dare gratuitamente gli spazi aperti a bar e ristoranti – spiega Sala -. C’è bisogno ora di azioni rapide ed una burocrazia ultra flessibile».

Ciò nonostante non è stato ancora definito ufficialmente se le riaperture partiranno effettivamente da lunedì. «Insieme ai sindaci dei capoluoghi abbiamo avuto ieri una conference con il presidente Fontana – conclude Sala -. Ci ha comunicato che oggi conferirà con il comitato tecnico scientifico ed il governo per prendere una decisione».

In breve

Bomba a Segrate: concluse le operazioni di disinnesco dell’ordigno risalente alla Seconda Guerra Mondiale

Concluse le operazioni di disinnesco della bomba a Segrate, presso lo scalo merci Milano-Smistamento, nella frazione di Tregarezzo. L'ordigno...