3.3 C
Milano
19. 01. 2021 15:06

Sala: «Siamo aperti alle vostre idee per la fase 2»

Il sindaco Sala torna a parlare dell'imminente fase 2

Più letti

Dopo la vittoria a “Tale e Quale Show” il ritorno di Lidia Schillaci: «Alcatraz, Forum e… Porta Romana»

Dopo aver partecipato al progetto solidale Sicilia per L’Italia con il brano a più voci Viene Natale (se stiamo...

Sala contro la Moratti: «Vaccini in base al Pil? Mi cadono le braccia»

Il sindaco Sala ha affidato ai social il suo pensiero sulle ultime dichiarazioni dell'assessore al Welfare Letizia Moratti in...

Martina Luoni, la “Milanese del 2020”, si racconta: «Sto provando a vincere il buio»

«Buongiorno a tutti, per chi non mi conoscesse sono Martina, ho 26 anni e tre anni fa mi è...

Nel consueto messaggio mattutino rivolto ai milanesi il sindaco Sala torna a parlare della fase 2.

Nuovo decreto. «Da quello che sappiamo – ha così aperto il suo intervento Sala – tra oggi e domani il governo emanerà un nuovo decreto che spiegherà le logiche delle riapertura».

Il punto focale sarà comprendere come si articoleranno le diverse attività e i servizi della città «È importante capire cosa accadrà il 4 maggio e dopo – ha aggiunto il primo cittadino -. Il tema sarà sicuramente come organizzarci».

Milano 2020. Il sindaco ha annunciato la redazione di un documento programmatico, “Milano 2020“, il quale è già disponibile sul sito del comune. «Il documento serve a spiegarvi come vogliamo muoverci – ha raccontato Sala -. Sarà aperto anche a voi. Da domani raccoglieremo le vostre idee».

La ricetta del primo cittadino per progettare al meglio la fase 2 milanese è «uscire dalle critiche ideologiche».

Interventi. Le nuove regole riguarderanno tutti gli aspetti della vita quotidiana. Uno dei temi più discussi negli ultimi giorni è indubbiamente quello della mobilità. «Dovremo ripensare alla mobilità in generale senza divisioni ideologiche – ha ribadito Sala -. È necessaria una scelta di visione comune, una scelta di necessità».

Per ripartire al meglio sarà anche doveroso considerare la logica dei quartieri. «A Milano ci sono circa una novantina di quartieri – ha concluso Sala -. È essenziale che ognuno possa offrire tutti i servizi necessari ai propri abitanti».

 

In breve

Rifiuti elettrici ed elettronici: Milano è la provincia più virtuosa

Milano è la provincia più virtuosa in Lombardia sulla raccolta di rifiuti elettrici ed elettronici (RAEE) nel 2020: a...

Potrebbe interessarti