Sala: «L’importanza delle parole e delle mascherine»

«Anche in questo strano vuoto in cui viviamo, ogni parola pesa. Questa è una lezione anche per me»

Sala: le parole e le mascherine sono importanti
Sala: le parole e le mascherine sono importanti

Il 28 marzo il sindaco di MilanoGiuseppe Sala, prometteva alle mamme milanesi di sbloccare la possibilità di acquistare cancelleria nei grandi supermercati, dando il via alla cosiddetta battaglia del pennarello. Sempre nella giornata di ieri con un blitz a sorpresa, annuncia questa mattina il sindaco, la battaglia per l’acquisto della cancelleria è stata vinta ed è in attesa della conferma ufficiale.

 

 

Parole. «Riflettevo – dice, aprendo il suo discorso domenicale, il sindaco Sala – sull’importanza delle parole, come diceva Nanni Moretti: le parole sono importanti. Una persona mi ha scritto chiedendomi perché utilizzo termini aggressivi come battaglia. Mi hanno scritto anche i padri, chiedendomi perché faccio riferimento solo alle mamme, quando anche loro si prendono cura dei propri figli. Mi hanno fatto riflettere, anche in questo strano vuoto in cui viviamo, ogni parola pesa. Questa è una lezione anche per me».

Nuovi aiuti. «Ieri sera il Presidente Conte ha annunciato nuovi aiuti per le famiglie e per i comuni. Per essere chiaro, quello che arriverà in più sono 400milioni da suddividere tra i comuni italiani in base al numero di abitanti e a chi ne ha più bisogno. Non so quanti ne arriveranno a Milano, spero di saperlo domani».

Mascherine. «Nella prima fase di questa emergenza si è molto parlato di dispositivi medici, in particolare dei respiratori per la terapia intensiva, però dovremo abituarci, non solo a parlare, ma a gestire sempre di più, il tema delle mascherine. Anche quando riapriremo, le mascherine saranno assolutamente necessarie. Le mascherine dovrebbero arrivare attraverso un flusso dal Governo alle Regioni con la protezione civile. Senza fare polemiche, ne stanno arrivando davvero poche. Il comune di Milano si sta attrezzando per comprarle. Ne sto ricevendo anche molte in regalo e a questo punto dovremmo avere un discreto stock, ma dovremo continuare. Parte in settimana un nuovo giro di distribuzione ai medici di base, estendendoci anche alla città metropolitana; al nostro personale ATM e AMSA in servizio; a chi sta lavorando per offrire servizi: edicolanti, negozianti, tassisti, riders. Le forniremo anche a quelle famiglie a cui già portiamo i pasti o la spesa».

Democrazia. «Oggi ci sarebbe dovuto essere il referendum confermativo per la riduzione dei parlamentari che, ovviamente, è stato sospeso e ancora non sappiamo se le prossime elezioni regionali verranno tenute oppure no. Ma la democrazia deve andare avanti e, quindi, rimaniamo tutti insieme per il nostro meraviglioso Paese». Conclude, infine, il sindaco Sala.