15.8 C
Milano
06. 05. 2021 12:00

Per gli spostamenti in zone arancioni o rosse basterà l’autocertificazione

Più letti

In attesa dell’annunciato pass, per viaggiare tra regioni in fascia arancione o rossa basterà la classica autocertificazione. L’atteso decreto del Governo, che sarà in vigore da lunedì 26 aprile, autorizzerà gli spostamenti nelle aree a più alto rischio allegando al modulo l’attestato di essersi sottoposti al vaccino, oppure di aver effettuato un tampone nelle 48 ore precedenti, oppure di essere guariti dal Covid-19.

Zone gialle. Sempre dal 26 aprile gli spostamenti tra regioni gialle saranno liberi anche per motivi di turismo, mentre per uscire da quelle arancioni o rosse bisognerà invece avere motivi di lavoro, di salute o di urgenza. Ma con l’eccezione: le persone che hanno già ricevuto la doppia dose di vaccino o un tampone con esito negativo nelle 48 ore precedenti o la certificazione di essere guarite dal Covid-19 potranno farlo anche per turismo. Dovranno avere con sé l’autocertificazione e allegare l’attestato con uno dei tre requisiti.

Coprifuoco. Nel frattempo, oggi ripartirà il braccio di ferro sull’orario del coprifuoco che il Governo intende mantenere alle 22.00, ma molti governatori vorrebbero almeno spostare alle 23.00 per agevolare il lavoro di quei ristoratori che potranno riaprire, in zona gialla, dalla prossima settimana.

In breve

Milano, voglia di prima casa: il Recovery spinge i mutui

Non c’è ancora l’effetto “rimbalzo” dopo le dichiarazioni di Mario Draghi relative alle misure a sostegno dei giovani che...