20 C
Milano
22. 09. 2021 13:32

Gli studenti contro la DAD sotto Palazzo Lombardia. E Fontana risponde

Fontana risponde agli studenti sotto Palazzo Lombardia: il video

Più letti

Didattica a distanza, insieme, sotto Palazzo della Regione Lombardia. È questa l’idea degli studenti che si sono ritrovati questa mattina con coperte, computer, cuffie e quaderni. Un modo per ritrovarsi e simulare una normalità che ora non esiste più. «Siamo stanchi di questa situazione», ci raccontano. «Ci sono le modalità per tornare a scuola in sicurezza, ci manca stare con i nostri coetanei e condividere le giornate».



Manifestazione. Un ritrovo silenzioso quello dei ragazzi delle scuole superiori, con studenti provenienti da classi di tutta Milano che oggi hanno scelto di protestare per i loro diritti. «Studiare è un nostro diritto e vogliamo tornare nelle nostre scuole”. La piazza è stata allestita con cartelloni raffiguranti un microfono spento, simbolo che il mondo scolastico ha conosciuto con le nuove modalità della didattica a distanza. «Questo è quello che vediamo ogni giorno, non è scuola”.

Fontana. Il Presidente della Regione Lombardia è sceso ad incontrare i ragazzi con un tavolino, the caldo per tutti e la password per il WiFi. «Apprezzo i vostri sforzi, siete il nostro futuro. Tenete duro». Il governatore ha anche risposto alle numerose domande degli studenti che hanno chiesto spiegazioni e inoltrato la richiesta di una riapertura delle strutture scolastiche: «So benissimo che la soluzione al momento non esiste. Stiamo vivendo una situazione temporanea».

 

In breve

Comunali, anche l’Anpi contro Bernardo: «Non date il voto ai fascisti»

Le critiche al candidato del centrodestra per Milano, Luca Bernardo, si sono ormai trasformate in una pioggia torrenziale. Nelle...