19.4 C
Milano
26. 09. 2021 09:33

Torre dei Moro, montata un’armatura metallica per scongiurare il rischio crolli

Da ieri gli operai stanno montando sul grattacielo andato in fiamme un'armatura: la Torre resta ancora sotto sequestro da parte della Procura

Più letti

La Torre dei Moro di via Antonini a Milano è stato messa in sicurezza per evitare possibili crolli: da ieri gli operai sono a lavoro per montare sulla parte andate in fiamme del grattacielo un’armatura metallica. L’operazione è stata richiesta dagli inquirenti che hanno designato una ditta per compiere le operazioni di messa in sicurezza.

Torre dei Moro: c’è il rischio crolli

Secondo gli ultimi sopralluoghi nel grattacielo sarebbe ancora alto il rischio di crolli dovuti ai danni strutturali causati dal rogo. Per tale motivo si è deciso di installare l’armatura metallica. La Procura aveva anche disposto nei giorni scorsi il sequestro dell’edificio.

Nel frattempo gli investigatori dei vigili del fuoco hanno depositato la propria relazione a Roma. Tuttavia, si cercano ancora di comprendere le cause del rogo scoppiato al quindicesimo piano della Torre dei Moro. Si continua a parlare di “effetto lente“, ovvero la sovraesposizione di un vetro ai raggi solari abbia causato una combustione all’interno dell’appartamento. Ipotesi che viene avvalorata anche dalle dichiarazioni del proprietario del 15esimo piano di aver lasciato sul balcone alcuni sacchi di rifiuti.

Unico dato per ora certo è che i rivestimenti esterni della struttura non erano in Alucobond, come dichiarato dall’amministratore della Torre subito dopo l’incendio. Essi erano stati realizzati in materiale plastico, il quale però rispettava le norme in vigore della costruzione e anche le direttive della commessa.

Si attendono evoluzioni e si prolunga anche la sfiancante attesa per gli inquilini costretti al momento a restare in albergo.

In breve

Giornate Europee del Patrimonio, a Milano al Cenacolo con un solo euro

Oggi e domenica tornano le GEP – Giornate Europee del Patrimonio (European Heritage Days), la più estesa e partecipata...