10.2 C
Milano
27. 10. 2020 05:02

Vaccini antinfluenzali, corsa contro il tempo: la fondazione Gimbe attacca la Regione

Uno studio della Fondazione Gimbe delinea un quadro non ottimista sull'imminente campagna di vaccinazione

Più letti

Alta tensione a Milano: sassi e petardi contro la Regione. Danni in corso Buenos Aires

Un fitto lancio di pietre, bottiglie e grossi petardi è stato attuato questa sera, dalle persone che stanno prendendo...

Milano, manifestazione contro il Dpcm: petardi e bottiglie contro i ghisa

Un centinaio di persone si è radunato poco fa in piazzale Loreto a Milano per manifestare contro il nuovo...

“Milano Resiste”, TvBoy torna con una nuova opera “anti-Covid”

L'artista TvBoy torna a "colpire" a Milano. Una sua nuova opera è comparsa a Ripa di Porta Ticinese vicino...

La fondazione Gimbe va all’attacco della Regione sulla delicata questione dei vaccini antinfluenzali. Un suo ultimo studio rivela che «la Lombardia, con le scorte disponibili, raggiunge la copertura del 66,3% della popolazione target per età del vaccino anti-influenzale, inferiore quindi all’obiettivo minimo del 75%».

Corsa contro il tempo. Il vaccino antinfluenzale sarà più importante che mai in questo anno particolare segnato dal Covid. Una ricerca del Monzino, pubblicata sulla rivista “Vaccines” la settimana scorsa, ha evidenziato come nelle regioni in cui la copertura vaccinale era più alta il sistema sanitario locale ha contenuto meglio i contagi, evitando di sovraccaricare le terapie intensive. Dati alla mano, si stima che l’aumento dell’1% della copertura vaccinale degli over 65 avrebbe potuto evitare all’incirca 78 mila contagi.

vaccini antinfluenzali

«La vaccinazione antinfluenzale — afferma Nino Cartabellotta, presidente di Gimbe — oltre a ridurre le complicanze dell’influenza stagionale e contenere l’eccesso di mortalità, quest’anno ha l’obiettivo strategico di non sovraccaricare i servizi sanitari territoriali. Ma il rischio per i prossimi mesi è che il vaccino non basti per tutti. Anzi, potrebbe trovarlo in farmacia solo un italiano su 3».

La Regione risponde. Dal Pirellone assicurano che le dosi necessarie arriveranno entro la terza settimana di ottobre: la campagna vaccinale inizierà entro il 15 e il 25 ottobre.

La Lombardia ha acquistato al momento 3,9 milioni di dosi, ma al momento ne sono arrivate solo 1,7 milioni. «Abbiamo i vaccini per coprire tutta la popolazione a rischio, quindi la popolazione anziana, fragile, gli operatori sanitari — dichiara Marco Trivelli, direttore generale Welfare —. Abbiamo circa 2,5 milioni di dosi, il 100% in più rispetto all’anno scorso. Ma i vaccini arrivano con i tempi dell’industria: per metà ottobre le prime consegne, per fine ottobre le altre».

 

 

 

 

In breve

Coronavirus, colpito un altro volto noto dello spettacolo

Il noto conduttore Gerry Scotti si aggiunge alla lista dei contagiati a Milano. A dichiararlo direttamente lui tramite il...

Milano, manifestazione contro il Dpcm: petardi e bottiglie contro i ghisa

Un centinaio di persone si è radunato poco fa in piazzale Loreto a Milano per manifestare contro il nuovo Dpcm. Petardi e violenza. Un corteo si...

“Milano Resiste”, TvBoy torna con una nuova opera “anti-Covid”

L'artista TvBoy torna a "colpire" a Milano. Una sua nuova opera è comparsa a Ripa di Porta Ticinese vicino al ponte di ferro. "Milano resiste"....

Bollettino regionale, non si placa la pressione sugli ospedali: Milano, +960

I positivi riscontrati nelle ultime 24 ore sono 3.570, di cui 124 “deboli”, con la percentuale tra tamponi eseguiti (21.324 oggi) e positivi che...

Coronavirus, colpito un altro volto noto dello spettacolo

Il noto conduttore Gerry Scotti si aggiunge alla lista dei contagiati a Milano. A dichiararlo direttamente lui tramite il proprio profilo Instagram. Il post. «Volevo essere...

Potrebbe interessarti