12.5 C
Milano
26. 09. 2020 08:16

Milano e i vantaggi dell’ecobonus

Più letti

Don’t stop MI now: in quattromila al via della Salomon Running

Dopo la StraWoman, Milano continua a rimettersi in moto. Il 27 settembre toccherà all’ultima corsa podistica in città per questo...

Movida Alert: dalla pizza con tanta mozzarella di Filante alla riapertura di Mi View Restaurant

Dalla pizza con tanta mozzarella di Filante alla riapertura di Mi View Restaurant. Ecco gli eventi culinari e i locali...

Bollettino regionale, lieve miglioramento nelle strutture ospedaliere: Milano, +104

I tamponi effettuati nelle ultime 24 ore in Lombardia sono 20.431: i positivi riscontrati sono 277, di cui 55 “deboli”,...

Tutti pronti a ristrutturare casa, grazie all’Eco-Bonus e al Sisma-Bonus. Ma cosa sono esattamente?

Si tratta di importanti detrazioni fiscali (da ripartire tra gli aventi diritto in cinque quote annuali di pari importo, con un tetto massimo di spesa che varia in base alla tipologia di intervento), che in alcuni casi, come ad esempio con il super bonus, possono raggiungere alche il 110%!

Ma come funziona esattamente? “L’eco-bonus esiste da diversi anni. In passato lo si sentiva nominare più che altro associato al fotovoltaico, per incentivarne l’utilizzo. Oggi il concetto di eco, è stato ampliato a diversi lavori di manutenzione e ristrutturazione di un immobile: viene considerato ecologico un immobile che presenta una serie di caratteristiche strutturali, ma non solo. Gli sgravi fiscali includono anche l’acquisto di grandi elettrodomestici di classe non inferiore ad A+” spiega Riccardo Assi della Assi&Partners, che evidenzia anche quanto sfruttare questo momento per ristrutturare casa, possa aumentarne il valore di mercato. “E’ indubbio che un immobile ristrutturato veda aumentare il suo valore. In un momento come questo, dove il mercato immobiliare a Milano non ha subito flessioni rilevanti, sfruttare le opportunità di rinnovo con sgravi fiscali davvero importanti, può essere solo un vantaggio per i proprietari

L’Ente incaricato alla ricezione delle richieste è ENEA (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile). La comunicazione dovrà essere trasmessa, dalla ditta che ha eseguito i lavori, per via telematica (sito ufficiale enea.it) entro 90 giorni dalla fine dei lavori, allegando le informazioni contenute nell’attestato di prestazione energetica, attraverso l’allegato A al “decreto edifici” (D.M. 19 febbraio 2007) e la scheda informativa, relativa agli interventi realizzati.

Tutti i dettagli e le specifiche su cosa contempli il decreto si possono trovare sul sito della Gazzetta Ufficiale

ecobonus
ecobonus

In breve

Una barella innovativa al San Carlo

Dopo le numerose donazioni dei mesi scorsi, Verallia ha consegnato al San Carlo una barella "camera" Isoark N36-7, di...

Movida Alert: dalla pizza con tanta mozzarella di Filante alla riapertura di Mi View Restaurant

Dalla pizza con tanta mozzarella di Filante alla riapertura di Mi View Restaurant. Ecco gli eventi culinari e i locali da scoprire a Milano. Movida Alert: dalla...

Bollettino regionale, lieve miglioramento nelle strutture ospedaliere: Milano, +104

I tamponi effettuati nelle ultime 24 ore in Lombardia sono 20.431: i positivi riscontrati sono 277, di cui 55 “deboli”, con un’incidenza dell’1,3% rispetto ai...

“Curiamo la scuola”, il primo corteo degli studenti milanesi ai tempi del Covid

Gli studenti sono tornati in strada. Questa mattina in piazza Cairoli a Milano si sono radunati circa 400 studenti per sfilare fino in piazza...

Ricco palinsesto di VerdeMilano tra inaugurazioni, workshop e divertimento per le famiglie

Tante attività e incontri per discutere insieme i grandi temi legati alla sostenibilità ambientale. Sotto l’insegna di VerdeMilano domani e domenica va in scena la...

Potrebbe interessarti