InComo
InComo

Como e il tessile: storia di un rapporto antichissimo, che affonda le sue radici fin nel Medioevo. Prima il dominio dei lanifici, poi, dalle fine del XV secolo, la diffusione della seta, fiore all’occhiello del territorio e vanto italiano nel mondo. Nonostante le tante incertezze internazionali, su tutte Brexit e la guerra dei dazi tra Stati Uniti e Cina, il distretto serico lariano ha chiuso il 2018 con un fatturato in crescita (+4,8%), manna per i tanti operatori del settore dopo anni di difficoltà e stagnazione.

Il futuro? Cucendo assieme tradizione e innovazione, agili nel rispondere alle mutevoli esigenze del mercato e con un occhio al tema della sostenibilità. Tra i protagonisti della versione estiva di Milano Unica, che da domani riunisce a Fiera Milano i principali produttori italiani e internazionali del settore moda con le novità dell’Autunno/Inverno 2020-21, c’è InComo (incomo.com), realtà storica del settore serico lariano: attiva dal 1985, affonda le sue radici nella tradizione degli Orsenigo, famiglia di tessitori da inizio ‘900.

L’azienda produce e commercializza tessuti e accessori moda in collaborazione con importanti firme come Laura Biagiotti, Coveri e Milan Schön, di cui è licenziataria esclusiva, progettando e realizzando su richiesta collezioni personalizzate e con private label. «Le tipologie di prodotto che forniamo hanno sempre una prospettiva innovativa – sottolinea a Mi-Tomorrow Pierluigi Mascetti, amministratore unico di InComo – Abbiamo, per esempio, inserito tessuti floccati, seguendo quelle che per noi saranno le tendenze dell’Autunno/Inverno prossimi».

Cos’altro caratterizza i vostri tessuti?

«In primis la versalità: possono essere usati sia per l’abbigliamento più immediato, come camicie, pantaloni e vestiti, sia per capi di copertura come i cappotti. Abbiamo predisposto, inoltre, una piccola collezione che può essere usata anche per gli impermeabili».

I consumatori sono ancora attenti alla qualità?

«Oggi più mai: la qualità è diventata una discriminante essenziale per essere sul mercato, assieme al prezzo, che deve essere contenuto o, comunque, accessibile. Noi collaboriamo con i migliori produttori e fassonisti lariani. È proprio la qualità a far la differenza rispetto ai prodotti dei Paesi del Far East, che, nonostante l’impegno, gli investimenti e i macchinari all’avanguardia, non riescono ad avvicinarsi ai livelli del made in Italy».

In questo la tradizione, il sapere artigiano e la capacità di tramandarlo diventano fondamentali…

«È vero e InComo, da questo punto di vista, ha molto da raccontare: la tradizione è un fattore chiave e, ovviamente, non si può inventare dall’oggi al domani».

Il mercato premia tutto ciò? Come sta il settore dal vostro osservatorio?

«Siamo una realtà piccola, quindi le variazioni, pur se importanti, riguardano numeri non grossi: nei primi sei mesi dell’anno abbiamo comunque registrato una crescita del 40%. Dobbiamo essere propositivi e attenti a quel che il mercato vuole».

Come fa un mondo come il vostro, percepito come alto, lussuoso, a dialogare con i giovani di oggi?

«Ascoltando quel che hanno da dire: tra i nostri collaboratori, non a caso, ci sono anche dei giovani. Oltre a essere un consumatore, il giovane è un profilo interessante da seguire, perché aperto alle novità e ai cambiamenti, attento al costo e, soprattutto, portatore di quella freschezza che è essenziale per preparare una collezione».

C’è una tendenza emergente nel tessile?

«L’attenzione alla sostenibilità: noi abbiamo introdotto in collezione, per esempio, tessuti che prevedono poliestere e cotone riciclati. Contrasto all’inquinamento e salvaguardia delle materie prime, su tutte l’acqua: ce lo chiede sempre più il mercato (e, soprattutto, il pianeta), ma è qualcosa insito in noi da sempre».

Come, dove, quando

A Milano Unica

Da martedì all’11 luglio
Fiera Milano (Rho-Pero)
Pad. 12, Stand F-26

A Como

· Vendita all’ingrosso
Dove: via Pasquale Paoli, 43

Contatti: 031.50.50.00, info@incomo.com

· Diffusione Seta Outlet
Un grande spazio dedicato all’accessorio firmato con ampia scelta di articoli e marche

Dove: via Pasquale Paoli, 43
Contatti: 031.52.38.00, outlet@incomo.com

· InSeta

Tra vecchi arcolai e antiche colonne, il trionfo della seta nel più grande e completo negozio del settore: migliaia di articoli, con il meglio della produzione serica comasca e le firme più prestigiose

Dove: piazza Cavour 8/11

Contatti: 031.26.35.37, inseta@incomo.com


www.mitomorrow.it

www.facebook.com/MiTomorrowOff/