22.9 C
Milano
14. 07. 2024 00:38

Addio ad Angelo Ratti, lo studente milanese testimone delle atrocità di Mauthausen

Si è spento Angelo Ratti, ex deportato di Mauthausen: una vita contraddistinta dall'antifascismo

Più letti

Si è spento a Milano all’età di 94 anni Angelo Ratti, storico antifascista di Cernusco sul Naviglio ed uno degli ultimi testimoni delle atrocità del campo di sterminio di Mauthausen.

Una vita antifascista. Dopo che i fascisti tagliarono le orecchie al padre, Angelo Ratti a soli 17 anni decise da che parte stare: entrò nelle file dei partigiani. Così il 18 dicembre del 1943 venne arrestato insieme ad altri 5 compagni e trasportato a San Vittore. Pochi mesi dopo i nazisti lo chiusero in un vagone, che dal tristemente noto binario 21, lo trasferirà nell’incubo di Mauthausen.

Resterà lì tra enormi privazioni fino al maggio del 1945 quando gli alleati liberarono il campo.  Tornò poi a Milano dove iniziò a lavorare per una grande casa editrice. Negli anni successivi, fino in pratica alle sua morte, continuò ad essere testimone delle atrocità nazista portando la sua storia nelle scuole e come guida di numerosi viaggi all’ex campo di concentramento di Mauthausen.

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

«Angelo è stato per un lunghissimo periodo una colonna della nostra sezione di Milano – il commiato dell’Aned, l’associazione nazionale ex deportati -. Parlava con precisione, senza astio, portando una voce di speranza anche al termine di una testimonianza che aveva necessariamente tratti altamente drammatici».

 

In breve

FantaMunicipio #38: mai come quest’anno Milano da numero uno, vince il Municipio 1

In una agguerrita edizione del FantaMunicipio è il Municipio 1, quello del centro storico, guidato dal presidente Mattia Abdu...