18.8 C
Milano
23. 06. 2021 05:12

Fare vivere il commercio e fare comunità: il progetto dell’Associazione Vivi La Mac Mahon

Il racconto dell'iniziativa per favorire il commercio di prossimità

Più letti

Favorire il commercio di prossimità, ma anche “fare comunità” e far scoprire il quartiere a chi non ne conosce tutte le bellezze, a partire dai residenti. Questo l’intento di un progetto ideato dall’Associazione Vivi La Mac Mahon e Dintorni, che consiste nella consegna ad oltre 50 operatori commerciali della zona di 2.500 borse della spesa in tessuto di cotone green, che riportano il nuovo logo elaborato per l’Associazione di via Mac Mahon dagli studenti dell’Università NABA.

L’iniziativa. Chiaro il messaggio stampato sugli shopper e sui manifesti che campeggiano sulle vetrine dei negozi: “Faccio acquisti sotto casa rendo il mio quartiere più vivo”. Gli shopper, la cui consegna è iniziata oggi da parte dei rappresentanti del Consiglio direttivo dell’Associazione e dal presidente del Municipio 8 Simone Zambelli, verranno poi distribuiti alla clientela che entrerà a fare la spesa nei prossimi giorni.

L’iniziativa di Vivi La Mac Mahon e Dintorni, patrocinata dal Municipio 8 e sostenuta da Confcommercio Milano, punta alla valorizzazione del commercio di prossimità e a ricordare l’importanza che i negozi di vicinato rivestono come presidio del territorio. «Gli shopper – spiega Fabrizio Cordara, presidente di Vivi La Mac Mahon e Dintorni – sono un incentivo per frequentare i nostri punti vendita con la loro professionalità e cortesia. Un’idea per riavvicinare i consumatori all’acquisto di prossimità».

Ma non di solo commercio vive l’uomo, infatti tra gli operatori aderenti compare anche il Teatro Out Off, che distribuirà gli shopper agli spettatori non appena riprenderà la programmazione in presenza, a giugno.

«Non dobbiamo pensare di dar voce e vetrina solo ai nostri negozi, ma riqualificare il nostro quartiere e far conoscere le cose belle in esso presenti: oltre al Teatro Out Off in Via Mac Mahon, abbiamo il Teatro Guanella di via Duprè e il Teatro della Memorie in via Cucchiari, la Villa Simonetta con la quale collaboriamo e un parco bellissimo che a giugno verrà intitolato alla memoria di Luigi Bonelli, la cui casa era proprio di fronte al parco».

In breve

Corso Buenos Aires, sulle ciclabili si (ri)parte… con polemica

Si può considerare la più controversa realizzazione dell’amministrazione Sala, quella che ha suscitato più polemiche e che ha creato...