12.7 C
Milano
22. 10. 2020 06:02

DirittiPer, ecco le periferie attive contro l’odio, il razzismo e le discriminazioni

I quartieri coinvolti proveranno a combattere ancor più sul territorio odio, razzismo e discriminazioni

Più letti

Lombardia, la bozza della nuova ordinanza: le nuove regole

Dopo l'ufficialità del coprifuoco che partirà da domani, giovedì 22 ottobre, emergono i dettagli della bozza dell'ulteriore ordinanza regionale...

Metro 5 a Bresso: da sogno a realtà

Nel 2016 l'allora consigliere regionale Stefano Buffagni aveva promesso il raddoppio della linea 5 della metropolitana, con una variante...

Milano, preoccupazione al Sacco: scoppia un focolaio in un reparto

Il reparto di cardiologia dell'ospedale Sacco di Milano è stato svuotato di pazienti dopo la scoperta di un focolaio...

DirittiPer è un progetto che coinvolge una periferia complessa come quella del triangolo Calvairate-Molise-Ponti.

DirittiPer, ecco le periferie attive contro l’odio, il razzismo e le discriminazioni

La battaglia contro le discriminazioni di genere, lo sappiamo, deve partire dai giovani, troppo spesso vittime e carnefici di assurdi giochi al massacro fisico e psicologico.

Una delle strade per combattere il razzismo e la discriminazione è quella di agire nelle periferie della città, coinvolgendo le associazioni di quartiere e attivando processi di cittadinanza attiva.

Con questo spirito è nato DIRITTIPER – Periferie attive contro l’odio, il razzismo e le discriminazioni, progetto realizzato grazie alla Fondazione Ismu e al contributo dell’Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali (UNAR), in occasione della XVI settimana d’azione contro il razzismo.

L’iniziativa si rivolge agli abitanti di Molise/Calvairate – uno dei quartieri più sensibili della città – ed è sostenuta dall’Associazione Luisa Berardi e dall’O.d.v. Associazione Comitato Quartieri case popolari Calvairate-Molise-Ponti. «Si tratta di territori particolari per Milano», come spiega la responsabile Valeria Alliata (foto, ndr).

Valeria Alliata
Valeria Alliata

Come mai in queste zone della città?
«Qui abbiamo individuato due associazioni che lavorano da anni su questi temi. Negli alloggi di edilizia residenziale pubblica c’è un’alta concentrazione di migranti, famiglie numerose e anche insediamenti rom. Zone altamente vulnerabili e a rischio, dove un lavoro di questo tipo è più richiesto che altrove».

In che cosa consistono i laboratori?
«Coinvolgono giovani del quartiere, per la maggior parte migranti, di due differenti target di età: le scuole medie e gli over 14. Il primo incontro è preparatorio e affronta i perché della nascita di uno stereotipo o di un pregiudizio: cerchiamo di dare un significato e un valore alle parole. Gli altri incontri si concentreranno sulla produzione di materiali cartacei contro il razzismo e nella creazione di prodotti digitali audio-video, che verranno presentati a fine corso sul sito ismu.org e sul canale YouTube».

Prevenzione, ma non solo. Quali altre attività svolgete?
«Stiamo cercando di attivare in questo quartiere una rete di operatori che facciano riferimento alle associazioni con cui collaboriamo. Cerchiamo di formare chi è in contatto con le categorie più vulnerabili per capire cosa fare in caso di eventuali atti di discriminazione. Per queste problematiche, va detto, c’è spesso una mancanza di fondi e di risorse».

Crede che questi progetti risentano di un periodo che ha reso più difficile il contatto umano?
«Certamente. Proprio su questo tema, il prossimo 29 ottobre, abbiamo un seminario webinar rivolto principalmente agli operatori dei servizi territoriali: sarà un focus sull’impatto che ha avuto il Covid sulle persone immigrate e più vulnerabili. L’obiettivo è cercare di trovare buone pratiche per contrastare disuguaglianze e discriminazioni anche nell’offrire dei servizi. Ancora adesso se ne parla troppo poco».

Il programma

Dal 13 al 28 ottobre

Due laboratori formativo/creativi per i giovani del quartiere, con l’obiettivo di creare prodotti digitali audio/video e testi a tema razzismo.

Comitato Quartieri Calvairate-Molise-Ponti
Via degli Etruschi 1, Milano
02.55.01.11.87

25 ottobre alle 11.00

Proiezione gratuita del film La candidata ideale, con l’obiettivo di sensibilizzare gli abitanti sui temi antidiscriminatori, è necessaria la prenotazione.

Il Cinemino
Via Seneca 6, Milano
02.35.94.87.22

29 ottobre, dalle 16.00 alle 18.30

Un seminario-webinar rivolto agli operatori territoriali sul tema: “Servizi nel sostegno ai gruppi di popolazione immigrata; l’adozione di buone prassi per prevenire e contrastare discriminazioni dirette/indirette, istituzionali e sistemiche”.

DirittiPer
DirittiPer

Le associazioni

Fondazione ISMU

È un ente di ricerca scientifica indipendente. Dal 1993, è impegnato nello studio e nella diffusione di una corretta conoscenza dei fenomeni migratori, anche per la realizzazione di interventi per l’integrazione degli stranieri.

Associazione Luisa Berardi

Dal 1995 è impegnata nei quartieri Molise-Calvairate a favore di bambini, ragazzi, famiglie, con azioni concrete: doposcuola per alunni di medie e superiori, piccole borse di studio, attività ricreative e formative, campus estivo per ragazzi. Organizza inoltre corsi di lingua e cultura italiana per le mamme immigrate, incontri con esperti su educazione e salute, spazi ricreativi per l’infanzia.

Comitato Quartieri Calvairate-Molise-Ponti

Da oltre trent’anni, opera per la tutela dei più deboli promuovendo cultura, socialità e integrazione nei quartieri di edilizia popolare Molise-Calvairate-Ponti. Tra le sue attività, offre un doposcuola, uno sportello casa e manutenzione, assistenza legale, corsi di inglese per bambini e ragazzi, una biblioteca, un orto didattico e una Bottega Popolare.

In breve

Metro 5 a Bresso: da sogno a realtà

Nel 2016 l'allora consigliere regionale Stefano Buffagni aveva promesso il raddoppio della linea 5 della metropolitana, con una variante...

Metro 5 a Bresso: da sogno a realtà

Nel 2016 l'allora consigliere regionale Stefano Buffagni aveva promesso il raddoppio della linea 5 della metropolitana, con una variante in grado di collegare la...

Milano, preoccupazione al Sacco: scoppia un focolaio in un reparto

Il reparto di cardiologia dell'ospedale Sacco di Milano è stato svuotato di pazienti dopo la scoperta di un focolaio Covid. Al momento risultano contagiati...

Bollettino regionale, mai così tanti contagi in un giorno: i dati

I positivi riscontrati nelle ultime 24 ore sono 4.126, con la percentuale tra tamponi eseguiti (36.416 oggi) e positivi che sale al 11%. È quanto...

L’inter debutta in Europa: a San Siro c’è il Borussia Monchengladbach

Questa sera riparte il cammino europeo dell'Inter alla conquista della coppa dalle grandi orecchie.  L'appuntamento è per questa sera a San Siro: gli uomini...

Potrebbe interessarti